Catania, Pancaro: “Ora l’esordio in casa, ci teniamo a fare bella figura”

Catania, Pancaro: “Ora l’esordio in casa, ci teniamo a fare bella figura”

CATANIA – Entusiasmo in casa Catania dopo le due vittorie consecutive in trasferta ma Giuseppe Pancaro, tecnico rossoazzurro, predica calma in conferenza stampa con in testa l’obiettivo salvezza.

Due vittorie di seguito fanno immaginare ai tifosi che questo Catania possa davvero disputare un grandissimo campionato, ma Giuseppe Pancaro fa il pompiere. “Pur ritenendomi molto soddisfatto per l’avvio di stagione, va sottolineato che non abbiamo fatto ancora nulla. La strada verso la salvezza è lunga, ed io ho la fortuna di avere a disposizione un organico ampio e di qualità che mi consente di cambiare tranquillamente interpreti. A Monopoli, del resto, ho cambiato tanto in formazione e le cose sono andate per il verso giusto”.

Domenica arriva l’Ischia Isolaverde, un avversario da prendere con le molle. “Prima partita di campionato in programma allo stadio Angelo Massimino, uno stimolo in più per fare bene. Ai tifosi non chiedo nulla, dobbiamo essere noi a dare qualcosa a loro portandoli dalla nostra parte attraverso le prestazioni ed i risultati. Vogliamo fare la partita ma portiamo massimo rispetto ad un avversario ben organizzato, che gode di buona salute e dotato di un tridente offensivo molto insidioso. Li abbiamo studiati, sappiamo che non sarà un match semplice come del resto ogni gara di questo campionato di Lega Pro. Farò giocare chi sta meglio, come sempre”.

Mister Pancaro sa che, con un’eventuale vittoria, il Catania azzererebbe la penalizzazione ma continua a parlare di obiettivo salvezza. “Siamo vicini al raggiungimento del primo obiettivo, speriamo di raggiungere prestissimo quota zero. Poi vedremo cosa succederà, ma l’obiettivo della mia squadra è la salvezza”.

Domenica dovrebbe tornare in campo dal 1’ Andrea Russotto, calciatore che ha dimostrato di possedere qualità importanti per la terza serie. Come del resto Fabio Scarsella. “Sarà importante che Russotto mantenga un rendimento lineare e costante per l’intera durata del campionato perché si tratta di un giocatore molto forte che, però, se gioca in Lega Pro significa che ha sbagliato in passato. È un elemento prezioso all’interno del nostro organico come Scarsella, in possesso di caratteristiche importanti per il centrocampo del Catania”.

L’ex allenatore della Juve Stabia è soddisfatto dei progressi evidenziati dalla squadra. “Si lavora bene in fase di non possesso palla, i terzini fanno quello che gli chiedo ma è tutta la squadra nel suo complesso a fornirmi risposte positive. È vero che l’attacco è ancora a secco di reti, ma la cosa non mi preoccupa se tutti lavorano efficacemente per il bene del Catania. Calil è un autentico trascinatore, un elemento fondamentale nello scacchiere tattico rossoazzurro”.

Menzione a parte merita l’unione del gruppo. “In poco tempo si è creato un gruppo davvero molto unito e compatto. Questo gruppo è coeso a partire dai giocatori fino ad arrivare al magazziniere. In questo contesto la società ha dimostrato di essere molto vigile, assicurandomi un organico all’altezza. Adesso speriamo di unire a noi i tifosi, una componente necessaria. Ci teniamo a fare bella figura domenica all’esordio casalingo”.

Commenti