Catania, pagelle: bene Liverani e Plasmati, ancora problemi a metà campo

Catania, pagelle: bene Liverani e Plasmati, ancora problemi a metà campo

CATANIA – Come in occasione di ogni partita di campionato disputata dal Catania, Newsicilia.it attribuisce ai rossoazzurri i voti, al triplice fischio del direttore di gara. Qualche problemino la squadra dell’Elefante lo incontra a centrocampo. In avanti, meglio quando fa il suo ingresso in campo il “gigante” di Matera Plasmati. Difesa promossa, guidata da un buon Liverani.

Luca Liverani 7: fa buona guardia l’estremo difensore del Catania. In particolare si mette in mostra con un intervento eccellente nel primo tempo, quando Grandolfo prova a sfruttare un clamoroso liscio difensivo ma trova sulla sua strada un super Liverani che gli nega la gioia del gol.

Desiderio Garufo 6: prova senza infamia e senza lode per il laterale destro siciliano.

Carlo Pelagatti 6.5: non corre quasi mai particolari rischi. Molto attento nell’arco dei 90 minuti. 

Dario Bergamelli 6: qualche sbavatura in alcuni frangenti del primo tempo, poi rialza la testa e anche lui fornisce un contributo prezioso. 

Leonardo Nunzella 6.5: corre dal primo all’ultimo secondo, macinando chilometri sulla fascia sinistra. Instancabile.

Fabio Scarsella 5: a sprazzi si accende in campo, ma molto più spesso appare avulso dal gioco. 

Gianluca Musacci 5.5: non sempre preciso in cabina di regia. Soffre, talvolta, il pressing andriese.

Domenico Di Cecco 6: ordinaria amministrazione giostrando sia come mezzala che ricoprendo il ruolo di regista.

Andrea Russotto 6: non è costante nell’arco dei 90 minuti. Quando si accende, tutta la squadra ne beneficia. Viceversa, nel momento in cui si eclissa, fa altrettanto il Catania. Nel secondo tempo fa registrare una crescita significativa, ma non basta il suo contributo per vincere.

Caetano Calil 5.5: la difesa andriese non lo mette nelle condizioni ideali per rendersi pericoloso negli ultimi metri, ma c’è da dire che i compagni avrebbero dovuto supportarlo in misura maggiore. 

Luigi Falcone 5.5: evidenzia qualche spunto interessante ma trova pochi varchi a disposizione per creare concreti presupposti di pericolo.

Ivan Castiglia 6: si rivede in campo il forte centrocampista prelevato in estate dalla Salernitana. Rileva Musacci al 67′, fa il suo.

Elio Calderini 6: subentra a Falcone nel secondo tempo, produce qualcosa di più in proiezione offensiva rispetto al compagno.

Gianvito Plasmati 6.5: sostituisce un impalpabile Scarsella al minuto 78 aumentando il peso offensivo del Catania. Fa in tempo a centrare il palo e, ancora una volta di testa, a depositare la palla in fondo al sacco ma venendo fermato dal direttore di gara per fuorigioco. Spina nel fianco della difesa andriese.

Commenti