Amaro in bocca per la Pallacanestro Trapani ma si può puntare in alto

Amaro in bocca per la Pallacanestro Trapani ma si può puntare in alto

TORINO – La Pallacanestro Trapani si presenta a Torino con tutta la consapevolezza che non sarebbe stata una partita facile.

I granata, però, tornano a casa con la convinzione di poter puntare ai playoff.

Sin dalle prime battute Torino fa un buon giro palla e riesce a scardinare la difesa siciliana.

Trapani, però, non demorde e riesce a costruire il primo break sui padroni di casa (11-6).

Per incidere sulla partita, i ragazzi di coach Lardo, devono giocare la loro miglior pallacanestro, cosa tutt’altro che semplice in questo periodo della stagione. Ad agevolare il compito dei granata ci pensa Torino, poco precisa al tiro. Il primo quarto si chiude con Trapani sotto di sole 3 lunghezze.

Il secondo quarto comincia nel segno del quintetto torinese con Gergati e Lewis che sanno come far male in transizione. A questo punto coach Lardo alterna zona e uomo per cercare di non dare punti di riferimento all’offensiva casalinga. La mossa si rivela vincente. I siciliani, infatti, accorciano lo svantaggio fino al -1 (25-24) al 16′.

A pochi minuti dall’intervallo Torino ritrova precisione al tiro e sul campo è dilagante. Un parziale di 11-0 per i padroni di casa, chiude il secondo periodo.

Al rientro in campo Meini e Legion scaldano le mani e dalla distanza realizzano i canestri che valgono il 38-32. Torino, però, mantiene le distanze e cerca di sopire le speranze degli ospiti.

Per Trapani è Baldassarre a suonare la carica con un personale 5-0, che riporta Trapani a -5 (44-39). A questo punto Torino perde un po’ di lucidità e smarrisce la precisione in attacco. Al suono della terza sirena il punteggio è fisso sul 52-46.

Ferrero in sottomano apre le danze e regala ai suoi il -4 che fa ancora sperare. I granata si avvicinano ulteriormente con Renzi che chiude un gioco da tre punti (54-51 al 33’).

A fare la differenza sul finale è Fantoni che fa la voce grossa sotto canestro regalando il +7 ai suoi a soli 4′ dal termine.

Il finale è entusiasmante: Meini segna la tripla che porta Trapani sul 66-65, Lewis risponde a tono. Legion fissa il punteggio sul 69-67.

Trapani agguanta addirittura il pareggio a quota 69 ma a spuntarla saranno i padroni di casa, più lucidi sul finale.

Ai siciliani resta l’amarezza per l’occasione mancata ma la prestazione dei ragazzi di coach Lardo spalanca le porte ad un futuro più felice.

Torino-Pallacanestro Trapani 79-75 (15-12; 36-24; 52-46)

Torino: Giachetti 14, Mancinelli 6, Fantoni 19, Lewis 19, Viglianisi, Berry 8, Rosselli 6, Gergati 7, Pichi ne, Fiore ne, Vangelov ne, Bruttini ne. All. Bechi.

Pallacanestro Trapani: Renzi 15, Meini 11, Baldassarre 8, Bossi 2, Bray 5, Ferrero 7, Legion 27, Conti, De Vincenzo ne, Urbani ne. All. Lardo.

Arbitri: Mauro Moretti di Marsciano (PG), Paolo Cherbaucich di Trieste e Giampaolo Marota di San Benedetto del Tronto (AP) .

Commenti