I Art, concerto inaugurale: musica e suoni per le strade etnee

I Art, concerto inaugurale: musica e suoni per le strade etnee

CATANIA – Mancano ormai pochi, pochissimi giorni al concerto inaugurale di I Art; curiosi e appassionati di musica infatti dovranno pazientare soltanto sino alle 19.30 del 2 maggio. L’evento si svolgerà nella splendida location di Piazza Università e, in ossequio all’idea che l’arte non è mai una manifestazione d’ingegno riservata soltanto a chi è in grado di potersela permettere, sarà totalmente gratuito.

Il Concertone I Art del 2 maggio, così è stato simpaticamente ribattezzato questo incontro musicale, farà contenti tutti: amanti del folk, del pop, del rock e quant’altro. All’evento inaugurale, seguiranno poi altri appuntamenti che, obbedendo alla logica della gratuità e della contaminazione musicale, delizieranno il pubblico catanese e siciliano sino al settembre del 2015.

Ad essi prenderanno parte anche Lello Analfina (Tinturia), i Kaballà e Mario Incudine. Calcheranno invece il palco di Piazza Università alcuni nomi già noti al pubblico regionale; gli Agricantus (band dalle inequivocabili tendenze folk), i Dounia ( gruppo che unisce le sonorità siciliane a quelle palestinesi dando vita ad un’unica voce tipicamente mediterranea), i Q Beta (orchestra che ama fondere suoni e stili provenienti da ogni parte del mondo), le Malmaritate (cantanti e musiciste con una forte tendenza alla sperimentalità), Alfio Antico e la sua orchestra jazz, Elisabetta Anfuso, Salvo Disca e tanti altri ancora.

Il concerto inaugurale di I Art, evento culturale che darà alla Sicilia l’attesa opportunità di respirare l’arte in ogni strada della regione e farà della nostra isola una sorta di moderna Parigi Bohemienne, sarà presentato nella sua sessione catanese da Ketty Ranno, Gaetano Pappalardo e Gino Astorina. L’evento fa parte del progetto “Musica e Suoni“. 

Commenti