Garibaldi di Enna: cartellone ricchissimo tra viaggio e musica

Garibaldi di Enna: cartellone ricchissimo tra viaggio e musica

ENNA – Il Teatro Garibaldi di Enna ha affidato, ancora una volta, la direzione artistica alle sapienti mani di Mario Incudine. Il cantautore ha deciso di fare del tema del viaggio e della musica i pilastri del cartellone proposto per la stagione 2015/2016.

Il Teatro alzerà di nuovo il sipario il prossimo 29 novembre con il primo dei 32 spettacoli in programma: l’esibizione di Franco Battiato. La nuova stagione prevede infatti che gli spettacoli in scena non rimandino soltanto al ricchissimo repertorio teatrale a cui solitamente attingono i nostri attori, ma anche alla musica e alla danza, quasi a voler significare l’armonia tra le varie discipline artistiche. Così in cartellone, almeno per quanto riguarda la musica, il Teatro Garibaldi ospiterà Franco Battiato (29 novembre), Peppe Servillo, con Javier Girotto e Natalio Luis Mangalavite (14 dicembre), Paola Turci (6 gennaio), Tazenda (13 gennaio), Pippo Kaballà (27 febbraio), Fausto Mesolella (4 febbraio), Mauro Ermanno Giovanardi (15 aprile) e Musica Nuda di Petra Magoni e Ferruccio Spinetti (13 maggio).

Non meno ricca sarà l’offerta in materia di prosa; andranno infatti in scena: Ascanio Celestino in “Storie e controstorie” (10 dicembre), Sebastiano Lo Monaco in “Ulisse il mio nome è nessuno” (17 dicembre), Anna Foglietta in “La pazza della porta accanto” (17 gennaio, opera teatrale liberamente ispirata alla vita di Alda Merini, scritta da Claudio Fava e diretta da Alessandro Gassman), Lunetta Savino in “Gran Guignol all’italiana” (27 gennaio), Geppy Gleijeses e Marco Messeri in “L’uomo, la bestia e la virtù” (6 febbraio), Giancarlo Zanetti in “La sonata a Kreutzer” (20 febbraio, opera scritta da Tolstoj accompagnata dalle musiche di Beethoven), David Riondino e Dario Vergassola in “La traviata delle camelie” (12 marzo), Marco Baliani in “Ama il prossimo tuo” (19 marzo), Cinzia Maccagnano ed Egle Doria in “Giulio Cesare” (22 aprile, parodia della celebre tragedia), Giampiero Cicciò in “Lei e lei” (3 maggio).

Come ormai da tradizione inoltre il Teatro Garibaldi di Enna collaborerà quest’anno con altre grandi realtà regionali e nazionali: dal Teatro Stabile di Catania al Festival della caffeina, dal Teatro Vittorio Emanuele di Messina al Teatro pubblico ligure. Grazie a quest’ultima collaborazione ad Enna andranno in scena inoltre quattro spettacoli tratti dall’Odissea che nelle intenzioni del curatore del progetto, Sergio Maifredi, trasformeranno il racconto omerico in qualcosa che si allontana dalle pagine di un testo scolastico per diventare quasi una lezione di vita: “Odissea – un racconto mediterraneo restituisce alla narrazione orale, al cantore vivo, le pagine dell’Odissea che dagli anni della scuola abbiamo letto in silenzio. Odissea è la prima fiction ad episodi e il ‘montaggio’ avviene nella testa dello spettatore che può conoscere o ignorare gli episodi. Portarlo in Sicilia, terra del mito e luogo magico dell’Odissea, è di per sé un evento, impreziosito peraltro dall’avvio della collaborazione con il Teatro Garibaldi, in una città ricca di storia antica come Enna“.

 

spettacoli cartellone

Sergio Maifredi

Mario Incudine ha così spiegato la scelta di inserire queste quattro date nel suo già ricchissimo cartellone: “Siamo felici ed orgogliosi di potere ospitare i quattro appuntamenti di ‘Odissea un racconto mediterraneo’. Portare sul palco del nostro teatro quattro grandi artisti che rileggono, filtrandole con la loro cifra stilistica e la loro personalità, le pagine più belle di una pietra miliare della cultura occidentale come l’Odissea, è un modo per restituire bellezza al nostro pubblico facendolo riappropriare della proprio identità. Sono felice della collaborazione con il Teatro Pubblico Ligure che è sinonimo di grande professionalità e qualità e sono certo che sarà un rapporto che ci porterà ancora e a lungo tanta arte condivisa e tanta amicizia“.

Per quanto riguarda la danza infine il Teatro Garibaldi ospiterà  Mvula Sungani con “Fantasia 2.0” (5 dicembre) ed Emma Scialfa con “Ope-ning Night Scratch #1” (13 aprile).

Mario Incudine poi non ha dimenticato di dedicare uno spazio ai ragazzi: si spiega così l’offerta narrativa di alcune celebri fiabe messe in scena al Teatro GaribaldiIl pifferaio magico (Associazione Pinocchiando, 27 dicembre), Alice ad occhi aperti (Teatro Stabile Nisseno, 31 gennaio) e Il meraviglioso Mondo di Oz (Compagnia la bottega del pane, 13 marzo).

In ultimo non mancherà qualche appuntamento da dedicare agli appassionati del cinema: si tratterà della riproposizione a tema di scene clou della cinematografia che verranno montate seguendo un percorso emozionale (6 marzo, 17 aprile e 8 maggio).

Mario Incudine ha così commentato il cartellone teatrale 2015/2016: “Questo è l’anno dell’assestamento; il prossimo passo che mi auguro di poter compiere il prossimo anno è quello di poter realizzare due repliche per ogni spettacolo. Nel grave momento di crisi che soprattutto il centro della Sicilia sta attraversando, un piccolo teatro che è riuscito a partorire una stagione di tutto rispetto a costi contenuti grazie alle sinergie messe in campo, è come un’oasi nel deserto“.

Un’offerta ricchissima insomma, che non ha il mero scopo di raggiungere determinate soglie di gradimento, ma semplicemente di riportare l’arte, in tutte le sue manifestazioni, tra il pubblico.

Commenti