Catania, Ateneo investe fondi a favore dei propri iscritti

Catania, Ateneo investe fondi a favore dei propri iscritti

CATANIA – In controtendenza ai tagli adoperati in tutti i settori dell’istruzione, in particolare a livello regionale, l’Università di Catania ha deciso di stanziare 2 milioni e mezzo di euro per sostenere il diritto agli studi dei propri iscritti.

È stato deciso oggi durante il consiglio d’amministrazione dell’ATENEO, che ha quindi promosso il piano articolato dal rettore Giacomo Pignataro.

Scendendo nel dettaglio, dai 446 posti disponibili dell’anno accademico 2014-15 si passerà a 1084 posti, che verranno banditi nei prossimi giorni. Gli studenti selezionati verranno impiegati anche nei servizi d’aula. 

Il Consiglio d’amministrazione ha inoltre confermato la presenza di altri sussidi per gli studenti, quali i contributi economici per i ragazzi in particolare stato di bisogno, i buoni-libro (risparmiando così sul 27% d’acquisto dei testi universitari), i contributi straordinari per rimborso sulle spese di trasporto urbano, le collaborazioni part-time a favore degli studenti disabili e i fondi destinati alle iniziative culturali e sociali di associazioni studentesche iscritte nell’apposito albo.

Il tutto verrà illustrato dal rettore Pignataro in una conferenza stampa che si terrà domani 7 ottobre alle 11, nell’ex sala del Consiglio del Rettorato (Palazzo Centrale), al quale sono stati invitati tutti i rappresentanti degli studenti.

Commenti