Assessore Di Salvo: “Piano regolatore Stancanelli non compatibile”

Assessore Di Salvo: “Piano regolatore Stancanelli non compatibile”

CATANIA – La proposta di prendere in considerazione il piano regolatore e quello di riutilizzo della vecchia amministrazione proposto dal consigliere Maurizio Mirenda è solo formale e non ufficiale.

Anche perché, qualora dovesse essere così, difficilmente verrebbe approvato. Almeno secondo quanto dichiarato dall’assessore all’Urbanistica Salvo Di Salvo: “Il piano della vecchia amministrazione non credo sia compatibile con la Catania di oggi”.

Il piano urbanistico dell’attuale amministrazione, infatti, deve muoversi basandosi sul principio che Catania è una città metropolitana: “Per questo – continua Di Salvo – teniamo fede a quello che abbiamo detto circa 20 mesi fa. Abbiamo dei percorsi da seguire per rendere migliore quest’area urbana. E, in parte, lo abbiamo già fatto concentrandoci sulle aree marittime. Ma, ovviamente, proseguiremo con il nostro programma politico”.

Infine, una sottolineatura va fatta per quanto riguarda la zona di Vaccarizzo: “Questa parte è sempre stata oggetto di edilizia abusiva. E, proprio per le linee guida che ci siamo prefissati, abbiamo lavorato in sinergia con la procura decidendo di applicare 70 demolizioni. Non bisogna dimenticare, inoltre, che Vaccarizzo è un’area che va attenzionata in modo particolare, specialmente per quanto riguarda il controllo sul rischio idro-geologico”. 

Commenti