Territorio e Sviluppo, Patto per Noto e Uniti per la Città: progetto condiviso

Territorio e Sviluppo, Patto per Noto e Uniti per la Città: progetto condiviso

NOTO – Un progetto comune e condiviso che consenta alla città di Noto di crescere e progredire: è questa l’idea condivisa dai movimenti politici Territorio e Sviluppo, Patto per Noto e Uniti per la Città, riuniti in conferenza stampa per presentare una nuova confederazione.

Per Territorio e Sviluppo erano presenti il deputato regionale Giuseppe Gennuso e l’assessore del Comune di Noto Enzo Medica; per Patto per Noto Corrado Cultrera e il consigliere Veronica Pennavaria; per Uniti per la Città Graziano Zani e il consigliere Maurizio Sessa.

L’idea non nasce attorno al nome di un candidato – hanno detto gli esponenti della confederazione – ma sui bisogni reali della città di Noto. La prima necessità comune è quella di esprimere un progetto che sia frutto di ampia condivisione e partecipazione, sia tra le forze politiche della città, che tra i cittadini stessi, come ad esempio è stato fatto in questi anni per quanto riguarda il progetto della Sanità”. Proprio sulla sanità il deputato regionale Giuseppe Gennuso ha confermato che continuerà a battersi affinché la città di Noto continui a mantenere il presidio ospedaliero con la più ampia disponibilità di risorse al suo interno.  

Commenti