Il sindaco Bianco in visita alla Locanda del Samaritano di Catania

Il sindaco Bianco in visita alla Locanda del Samaritano di Catania

CATANIA – Catania una città solidale, sempre in prima linea nell’aiutare il prossimo. Questo è il forte messaggio che il sindaco Enzo Bianco vuole mandare ai suoi cittadini. 

Ieri il primo cittadino si è recato nella Locanda del Samaritano diretta dal prete Mario Sirica che si occupa di aiutare coloro che ne anno bisogno, indipendentemente dalla loro nazionalità. 

Attualmente tra gli ospiti della locanda ci sono quarantacinque, uomini e donne, provenienti dalla Costa D’Avorio che si trovavano tra i 416 superstiti, salvati all’argo delle coste libiche, sbarcati a Catania lo scorso 17 agosto. 

Alla visita del centro benefico, nato nell’ottobre del 2010, hanno partecipato anche il consulente del primo cittadino Francesco Marano, la direttrice del Giornale di Strada, Gabriella Virgillito, e alcuni operatori e mediatori culturali.

Una volta concluso il giro della struttura il sindaco Bianco ha dichiarato:Vogliamo stare accanto a chi soffre cercando di risolvere i loro problemi , aiutare in modo concreto gli immigrati, le persone senza fissa dimora e chi vive in condizioni di estrema povertà siano essi catanesi siano ospiti della nostra città. In tutta l’Italia è enormemente cresciuta, in questi ultimi anni, l’area della povertà estrema, con persone che non possono permettersi un pasto caldo e non hanno un posto dove dormire. Con queste iniziative Catania dimostra di avere un alto livello di attenzione nei confronti di queste persone e di volerle sostenere e aiutare. Occorrono segni concreti di vicinanza verso i nostri concittadini più bisognosi un modo diretto per rinsaldare l’impegno e la vicinanza del Comune contro le emergere delle nuove povertà. Intendiamo continuare con la grandissima attenzione per le aree di povertà e di disagio. Aiuteremo in ogni modo i catanesi che soffrono per le questioni economiche: famiglie e persone“. 

Commenti