Elezioni comunali, in Sicilia discreta affluenza alle urne

Elezioni comunali, in Sicilia discreta affluenza alle urne

CATANIA – Oggi sono chiamati a votare 1.663.686 siciliani, per eleggere sindaci e consiglieri comunali in 129 comuni; in 16 di essi si sta votando con sistema proporzionale, nei restanti 113 con sistema maggioritario

Andiamo a vedere, all’ultimo aggiornamento, l’affluenza nelle varie province dell’isola.

Partiamo da Catania, che alle 12 ha registrato un’affluenza del 17,63% (cioè 39.815 persone), in aumento rispetto alle scorse amministrative. Nel dettaglio, il primato per il comune con maggiore affluenza, attualmente, spetta ad Aci Bonaccorsi, con una percentuale del 23,35%, seguito da Nicolosi (22,68%) e Paternò (20,50%). Ad Aci Catena l’affluenza è al 19,44%. Il primato negativo va a Mirabella Imbaccari, in cui si è fermi al’8,91%.

Spostiamoci ora alla provincia di Palermo, in cui l’affluenza si staglia al 15,63%. Nello specifico, primato da 34,57% a Campofelice di Fitalia, record negativo invece per Belmonte Mezzagno (12,93%) e Petralia Sottana (12,96%). Nell’attesissimo comune di Palermo, la percentuale è al 15,15%, in aumento comunque rispetto alle scorse elezioni.

Messina: nella città dello stretto l’affluenza è al 18,94%. Al primo posto troviamo Letojanni (27,07%)  e Pagliara (27,13%) mentre all’ultimo Roccella Valdemone (8,79%). 

È del 14, 88%, invece, l’affluenza alle urne nella provincia di Agrigento: la maggiore affluenza si registra a Lampedusa e Linosa, comune per altro delicatissimo dato il problema migratorio, con il 21,48%, in aumento esponenziale rispetto rispetto al 14,68% delle scorse amministrative. Record negativo per Casteltermini (9,79%), unico comune dell’Agrigentino a non avere, fino ad ora, raggiunto la “doppia cifra”.

A Caltanissetta l’affluenza registrata è del 13,55%. I comuni in cui, sempre in percentuale, hanno votato più persone sono, più o meno a pari merito, Resuttano (16,98%) e Butera (16,62%). Ha votato solo il 6,84%, invece, ad Acquaviva Platani.

È il turno ora di Enna, dove ha votato il 12, 43% dei cittadini: si tratta dunque della provincia con l’affluenza più bassa. In ordine decrescente troviamo Sperlinga (23,79%), Regalbuto (14,15%), Nissoria (10,79%) e Villarosa (10,07%).

Nel Ragusano invece i dati ci dicono: 19,58%. Primo posto per Pozzallo (20,11%) ultimo per Monterosso Almo (16,48%).

Saliamo di qualche chilometro e troviamo Siracusa, che con la sua affluenza al 20,04% è la provincia siciliana che si guadagna il primo posto. Nello specifico troviamo Melilli col 23,15% e all’opposto Cassaro con 14,77%.

Chiudiamo quindi con Trapani; l’affluenza qui è del 17,66%. Si vota solo in tre comuni: Erice (19,22%), Petrosino (17,37%) e nel comune proprio di Trapani, che con 10.239 elettori, sui 60.020 aventi diritto al voto è al 17,06%. 

Tirando le somme l’affluenza alle urne dei siciliani, momentaneamente, è del 16,45%.

 

Commenti