Continuano gli sbarchi in Sicilia, Salvini chiede reato di immigrazione clandestina

Continuano gli sbarchi in Sicilia, Salvini chiede reato di immigrazione clandestina

LAMPEDUSA – Continuano gli sbarchi in Sicilia. Nella giornata di ieri un gommone con 54 migranti è stato soccorso a una trentina di miglia al largo della Libia da un mercantile dirottato in zona dalla centrale operativa della guardia costiera italiana. 

La richiesta di soccorso è arrivata da un satellitare alle autorità italiane; la guardia costiera ha inviato il mercantile Jaguar che ha recuperato i migranti, tutti uomini di probabile nazionalità nigeriana. In direzione del mercantile sono andando due motovedette da Lampedusa.

Il movimento “Noi con Salvini” ha proposto recentemente – con due emendamenti – la reintroduzione del reato d’immigrazione clandestina introdotto col testo unico sull’immigrazione del 1998 e poi depenalizzato.

Col secondo emendamento, anch’esso votato contro da tutti i deputati fatta eccezione di quelli che fanno riferimento a Matteo Salvini, i parlamentari salviniani hanno chiesto al governo Renzi di rivedere la decisione che, nell’ottica del progetto di spending review, porterà alla chiusura di ben 251 presidi della polizia di Stato.

Una misura che tra gli altri colpirà numerosi uffici della polizia di frontiera e della polizia postale e delle comunicazioni.

“Parliamo di due emendamenti – commenta l’onorevole Angelo Attaguile – che se approvati avrebbero potuto dare un significativo contributo alla prevenzione delle azioni terroristiche. Mi sembra una follia quella di ridurre i presidi della Polizia di Frontiera in un momento in cui i terroristi potrebbero infiltrarsi tra la dilagante immigrazione clandestina. Come ritengo assolutamente irresponsabile la volontà di Renzi e Alfano di ridurre le sezioni della Polizia Postale che svolgono un ruolo strategico e delicatissimo nell’intercettare le informazioni che i terroristi si scambiano su internet. Siamo sempre più – conclude l’on. Angelo Attaguile – di fronte ad un governo che mette da parte gli interessi del Popolo italiano per sposare quelli dei clandestini”.

Commenti