Amt a due velocità: Librino Express e lavoratori in subbuglio

Amt a due velocità: Librino Express e lavoratori in subbuglio

CATANIA – La festa, il Librino Express e il volto lindo di un’azienda. Questo aveva comunicato il tour del sindaco Enzo Bianco con giornalisti al seguito – ormai una prassi – per presentare la linea veloce che collegherà Librino con il cuore di Catania.

Però oggi i lavoratori dell’Amt hanno scioperato dopo che non hanno ricevuto lo stipendio del mese di agosto come aveva già denunciato il consigliere Sebi Anastasi in una delle ultime sedute del civico consesso.

E nella giornata odierna alcuni lavoratori sono stati ascoltati dalla commissione Partecipate, presieduta dal consigliere Michele Failla, e hanno sottoposto la loro situazione anticipando che intenderanno percorrere le vie legali contro l’azienda.

“All’Amt non si fanno concorsi interni da almeno 15 anni – spiegano i dipendenti – e, contestualmente, noi da anni svolgiamo delle mansioni superiori, come l’addetto al movimento, su espressa indicazione dell’azienda”.

Però lo scorso venerdì è uscito un concorso interno per 25 posti proprio per addetti al movimento e così i dipendenti si sono sollevati: vogliono il riconoscimento economico per le mansioni superiori svolte e contestano il bando.

“In un periodo di così forti ristrettezze – concludono – dove trovano i soldi per le assunzioni?”.

Il presidente della commissione Failla ha rassicurato i lavoratori e ha promesso loro un incontro con Carlo Lungaro, presidente dell’Amt, per discutere della vicenda che investe circa una trentina di dipendenti.

Ultima notazione non poco rilevante: i sindacati erano assenti. I lavoratori hanno preferito “rappresentarsi” da soli.

Commenti