Acireale, consiglieri ribattono su gettonopoli: “Agito correttamente, non ci dobbiamo scusare”

Acireale, consiglieri ribattono su gettonopoli: “Agito correttamente, non ci dobbiamo scusare”

ACIREALE – “I componenti si soffermano in particolar modo davanti alla gabbia del pavone, uno tra i tanti, che fa la ruota e accenna qualche passo della caratteristica danza della sua specie”. È questo uno stralcio – uno dei tanti – tratto dai verbali delle commissioni consiliari del Comune di Acireale che hanno generato una ridda di polemiche sul lavoro dei consiglieri e sull’utilità di alcune loro uscite descritte in maniera così pittoresca.

Nel verbale precedentemente menzionato si faceva riferimento a una visita – dello scorso dicembre – della quinta commissione in una azienda agricola per un progetto di fattoria sociale.

Come denunciato dal Movimento Cinque Stelle acese – che sta conducendo un’operazione verità in tutti i consigli comunali dell’isola – diverse sono le commissioni convocate per i più svariati motivi. Da quelle ispettive per i presepi a quelle tenute per le strade della città per valutare i preparativi del Carnevale per “sondare dal vivo le reazioni del pubblico presente e valutare l’organizzazione”.

Inoltre un altro dato – oltre alle “balzane” motivazioni delle commissioni – riguarda i tempi: per poter ottenere il gettone di presenza di 63 euro lordi la seduta deve durare almeno un’ora ed emerge come molte di esse siano durate, per l’appunto, poco più di 60 minuti.

A replicare alle accuse mosse in merito alla presunta gettonopoli – che tra lo scorso luglio e febbraio avrebbe portato a un costo di 225mila euro per le commissioni – sono stati gli stessi consiglieri e il presidente Rosario Raneri nel corso di una convulsa conferenza stampa.

“Siamo stati messi alla berlina – ha spiegato il presidente Raneri – soltanto per degli aspetti descrittivi all’interno dei verbali, come il famoso pavone o il carnevale. Tutto è stato fatto per dare un input all’amministrazione e migliorare le manifestazioni future”.

“Il gettone non si può abbassare – prosegue il presidente del consiglio comunale – ma possiamo incidere con la riduzione del numero degli stessi. Vi è una delibera pronta che tende a ridurre questa spesa. Perché mi debbo scusare? Io sono il rappresentante del civico consesso, mi devo scusare di che cosa?”.

Però, relativamente all’importo del gettone, è emerso che la precedente amministrazione ha aumentato il gettone minimo previsto per i comuni delle stesse dimensioni di Acireale e su questo punto Raneri si è dimostrato possibilista su una futura riduzione.

I consiglieri hanno quindi respinto le accuse parlando di verbali “eccessivamente descrittivi” e la lettura di singoli stralci e non integrale può “distorcere il significato reale” e hanno spiegato che in consiglio arriverà presto una delibera per ridurre le commissioni da 8 a 6 e la successiva pubblicazione di tutti i verbali on line.

Hanno preso la parola i presidenti della prima e quinta commissione Andrea Quattrocchi e Francesca Messina spiegando le ragioni delle commissioni contestate, specie quelle riguardanti le visite ai presepi, alla fattoria e all’incontro con il presidente Rosario Crocetta in occasione della tromba d’aria.

“L’unico peccato che abbiamo potuto commettere – spiega Quattrocchi in merito alla seduta coincidente con la visita del governatore – è di inesperienza. Il verbale messo alla gogna è più che motivato in quanto la commissione, quando c’è la visita della massima carica regionale, ha il dovere di presenziare in veste istituzionale”.

Per Francesca Messina la visita in cui si fa cenno alla danza del pavone “era in una fattoria didattica ed era un incontro importante denigrato prorbabilmente per la forma del verbale eccessivamente descrittiva. Sono partiti da lì i progetti per domeniche bio, seminari su ambiente e alimentazione e due mozioni sui pesticidi e sugli orti sociali urbani”.

I VERBALI CONTESTATI:

Carnevale_Estivo n. 06 del 03 agosto 2014

Giunta_Crocetta_I_Comm_Verb.56_7Nov14

fattoria sociale_n. 73 del 13 dicembre 2014

Presepe_PP_Filippini. 01 del 05 gennaio 2015

Presepe_San_Rocco n. 03 del 08 gennaio 2015

Presepe_San_Sebastiano n. 78 del 22 dicembre 2014

Commenti