Torrente esondato, identificata la vittima: era in città per sostenere la sua squadra del cuore

Torrente esondato, identificata la vittima: era in città per sostenere la sua squadra del cuore

CASTRONOVO – Ha un nome la vittima del maltempo che da ieri flagella la Sicilia.

A perdere la vita è stato Giovanni Mazzara, 67 anni, imprenditore edile in pensione, di Campofranco di Sicilia (in provincia di Caltanissetta). Era giunto ieri mattina a Palermo per poter sostenere la sua squadra del cuore, il Campofranco.

L’uomo è deceduto ieri dopo essere stato travolto dal torrente Morello, esondato nella zona di Castronuovo di Sicilia, all’altezza del chilometro 15 della statale 189 Palermo- Agrigento. Solo dopo alcune ore si è riusciti a identificare la vittima.

Mazzara si trovava in auto con altre tre persone a bordo di un’Audi Q5, quando la vettura è stata investita da un’ondata di acqua e fango, costringendo l’uomo e gli altri passeggeri ad uscirne per cercare di mettersi in salvo. Purtroppo, però, per Mazzara non c’è stato niente da fare: la corrente lo ha trascinato via, rendendo vano ogni soccorso.

Il corpo dell’uomo è stato ritrovato solo dopo un’ora sommerso dal fango e dall’acqua.

Sul luogo dell’incidente erano intervenuti vigili del fuoco, carabinieri, polstrada e sanitari del 118. 

La Procura di Termini Imerese indaga sul tragico incidente.

Commenti