Agrigento, il 15 proclamazione vincitori del Premio FAM Giovani

Agrigento, il 15 proclamazione vincitori del Premio FAM Giovani

AGRIGENTO – Sabato 15 novembre, dalle ore 18, le Fabbriche Chiaramontane di Agrigento, ospiteranno la serata conclusiva del Premio FAM Giovani per le Arti Visive con la proclamazione dei tre vincitori scelti da una giuria di esperti fra i 33 artisti in concorso.

La giuria è composta da Michele Bonuomo (direttore del mensile Arte Mondadori), Giovanni Giuliani (collezionista d’arte contemporanea e presidente dell’omonima fondazione romana) e Marco Meneguzzo (docente dell’Accademia di Belle Arti di Brera).

Definiti in questi giorni i siti per le residenze d’artista in premio ai vincitori: al primo classificato l’opportunità di un’esperienza di lavoro a Dusseldorf, in Germania; per il secondo una residenza in Toscana; il terzo artista vincitore sarà ospite del Parco Archeologico della Valle dei Templi di Agrigento che ha collaborato con le FAM nell’organizzazione del premio. Quarto premio quello della giuria popolare: i visitatori avranno tempo fino a venerdì 14 per votare il proprio artista preferito su una scheda vidimata dall’associazione (un solo voto, una sola preferenza).

Il premio del pubblico sarà intitolato ad Andrea Di Marco, artista palermitano prematuramente scomparso al quale le FAM nel 2015 dedicheranno la prima mostra postuma.

Nel corso della premiazione sarà presentato il catalogo (Ottocento Edizioni) che, curato dagli Amici della Pittura Siciliana dell’Ottocento (associazione fra collezionisti che dal 2001 gestisce ad Agrigento l’attività delle Fabbriche Chiaramontane) raccoglie e documenta tutta la produzione in concorso. Il Premio FAM Giovani per le Arti Visive è organizzato dall’associazione Amici della Pittura Siciliana dell’Ottocento in collaborazione con il Parco della Valle dei Templi e il patrocinio del Comune di Agrigento.

Per questa sua prima edizione, il Premio FAM Giovani ha guardato agli artisti siciliani under 35. A selezionarli una commissione di esperti costituita da storici e critici, curatori, artisti, galleristi e direttori di museo. Molteplici i linguaggi in concorso: pittura, scultura, video e fotografia, installazioni. L’esposizione sarà visitabile fino all’indomani, domenica 16 novembre. Orari 10-13 e 16-20; ingresso 1 euro.

Commenti