Palermo, due appuntamenti con la cultura a Palazzo Branciforte

Palermo, due appuntamenti con la cultura a Palazzo Branciforte

PALERMO – Due importanti eventi culturali oggi a Palazzo Branciforte. Il primo la presentazione, con la presenza dell’autrice e dell’editrice, del libro “Mafia e responsabilità cristiana – Il grido del cardinale S. Pappalardo”, edito da Prova d’Autore, saggio storico-biografico di Maria Pia Spalla sul cardinale Salvatore Pappalardo, arcivescovo di Palermo dal 1970 al 1996. Pappalardo, che è stato presidente della Conferenza Episcopale Siciliana e vicepresidente della Conferenza Episcopale Italiana, ha dato un segnale forte contro la criminalità organizzata durante l’omelia in occasione del funerale del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, utilizzando la frase di Tito Livio “dum Romae consulitur, Saguntum expugnatur” (“mentre a Roma si discute, Sagunto viene espugnata”), duro atto d’accusa contro l’immobilità dello Stato di fronte ai fatti di sangue di quegli anni.

Immagine

A seguire la cerimonia di consegna del Marranzano d’Argento 2015 per la Letteratura e la operatività culturale al palermitano prof. Tommaso Romano. Il Marranzano d’Argento è un riconoscimento istituito nel 1974 da Mario Grasso, conferito di anno in anno a personalità siciliane dell’Arte, della Letteratura, dello Spettacolo e della Ricerca Scientifica e ricevuto in passato dalle più eminenti figure della cultura siciliana a partire da Leonardo Sciascia. Viene consegnato in seguito a deliberazione della Direzione di Lunarionuovo e del gruppo C.I.A.I. (Convergenze Intellettuali e Artistiche Italiane) per alti meriti artistici-intellettuali.

Tommaso Romano è nato nel 1955 a Palermo, dove vive e insegna. Le sue prime esperienze sono dedicate alla pittura. Nel 1970 fonda il Centro d’Azione Futurista “F. T. Marinetti” entrando in rapporto con gli ultimi futuristi, alcuni dei quali diverranno guide ed amici. Ma la vera svolta avviene nel 1969 con la pubblicazione di un plaquette Rime Sparse, subito apprezzato dal grande poeta Giuseppe Ganci Battaglia, da allora la poesia è rimasta una sua stabile passione. Formatosi nel Centro Siciliano di Studi Tradizionali con Gaspare Cannizzo e Orazio Sbacchi, ne dirige il bollettino “Thule” nel 1971. Nello stesso anno fonda le Edizioni Thule che presenta un catalogo storico ricco di oltre 800 titoli, e dal 2001 presiede la Fondazione Thule Cultura. Dal 1984 è docente ordinario di Materie Letterarie e dal 1998 di Filosofia, Pedagogia e Scienze Umane. Dal 1999 al 2005 è docente di Estetica nei corsi sperimentali all’Accademia delle Belle Arti di Palermo. Per anni Cultore universitario presso le Cattedre di Antropologia Criminale e di Medicina legale e delle Assicurazioni, dirette dal prof. Gaetano Ingrassia, nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Palermo. Prestigiosa la sua attività culturale svolta all’estero.

Davide Bologna

Commenti