Comiso, il Castello Aragonese apre per la prima volta le sue porte

Comiso, il Castello Aragonese apre per la prima volta le sue porte

COMISO – Il Castello Aragonese di Comiso, la celebre dimora dei conti Naselli, “signori illuminati” di Comiso, apre per la prima volta alla città. Accade grazie alla disponibilità del proprietario, Giuseppe Nifosì, sensibile e consapevole dell’importanza culturale del maniero che, dal 1964, è residenza della famiglia.

In coincidenza con i giorni pasquali, sarà possibile visitarlo, con un contributo di 3 euro. Ciò sarà possibile anche grazie alla collaborazione delle “guide” delle giornate del FAI (gli studenti del Liceo Carducci che hanno guidato le visite di due settimane fa) e della Protezione civile.

Le visite si svolgeranno nei giorni 4, 5 e 6 aprile, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18. Sarà possibile visitare la Cuba, il carcere e il piano nobile.

Commenti