Catania, accordo raggiunto per salvaguardare l’arte secolare dei Pupi Siciliani

Catania, accordo raggiunto per salvaguardare l’arte secolare dei Pupi Siciliani

CATANIA – Salvaguardare un’arte che si tramanda da secoli e che trasuda sicilianità da tutti i pori.

E’ l’intento che si è voluto raggiungere tramite un accordo ottenuto durante il “Coro di notte” al monastero dei Benedettini di Catania, in cui l’argomento di dibattito è stato, appunto, la tutela dell’opera dei pupi siciliani, un’arte che dal 2001 fa parte del patrimonio Unesco e che rischia di essere persa nel tempo.

L’arte pupara, curata a Catania dei fratelli Napoli, grazie all’accordo ottenuto verrà tutelata ed esportata partendo dalla stessa Sicilia. L’opera di salvaguardia, infatti, partirà già nel mese di maggio con la mostra “Il pupo va alla guerra”.

L’approfondimento nel servizio di VideoMediterraneo

Commenti