Succede a Messina e provincia: 19 febbraio POMERIGGIO

Succede a Messina e provincia: 19 febbraio POMERIGGIO

MESSINA – Carabinieri, ecco i fatti di cronaca più importanti di questo pomeriggio.

  • I militari della Stazione carabinieri di Giardini Naxos, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere, hanno arrestato M. M. 23 anni, perché ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia. L’attività investigativa traeva spunto da una denuncia recentemente presentata da una ragazza trentatreenne di Graniti, la quale, dopo aver interrotto la relazione sentimentale con il compagno, è stata minacciata di morte e violentemente colpita in diverse circostanze con calci e pugni, tanto da dover ricorrere all’ospedale di Taormina per le cure. Le indagini, prontamente avviate dall’Arma di Giardini Naxos, hanno permesso di riscontrare quanto denunciato dalla parte offesa, attraverso sommarie informazioni testimoniali ed accertamenti di P.G. che hanno confermato la vicenda. L’attività d’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica e dal Tribunale di Messina ha permesso di raccogliere, in pochi giorni, un quadro indiziario grave e tale da consentire l’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare della custodia in carcere. A seguito dell’emissione della misura i militari dell’Arma, grazie ad una intensa attività info-investigativa, hanno rintracciato e bloccato l’uomo, che è stato arrestato e, espletate le formalità di rito, portato nel carcere di Gazzi. 
  • La Compagnia carabinieri di Taormina ha denunciato due persone e nello specifico una per omissione di soccorso a seguito di incidente stradale ed un’altra a Santa Teresa di Riva per guida in stato di ebbrezza. A Giardini Naxos i carabinieri della locale stazione sono intervenuti in seguito ad un investimento pedonale ai danni di un cittadino italiano 58enne sul lungomare Schisò nel comune di Giardini Naxos. Il conducente, un ragazzo di venticinque anni, non fermandosi per prestare soccorso è stato denunciato in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria per omissione di soccorso in seguito ad incidente stradale. La vittima è stata trasportata immediatamente dai militari al locale nosocomio dove è stato giudicato affetto da diverse patologie per cui necessiterà di 30 giorni di prognosi salvo ulteriori e sopraggiunte complicazioni. A Santa Teresa di Riva militari della locale Stazione in servizio perlustrativo accorgendosi che un uomo alla guida della propria vettura effettuava manovre azzardate e pericolose a “zig zag” hanno proceduto al fermo per gli accertamenti del caso. L’uomo sottoposto al controllo dell’alcool test è stato trovato positivo e quindi in guida di stato di ebbrezza per cui è stato denunciato alla competente Ag mentre il suo veicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo ed affidato in custodia.

Commenti