Succede a Messina: 15 giugno POMERIGGIO

Succede a Messina: 15 giugno POMERIGGIO

MESSINA – Ecco i fatti di cronaca più importanti di questo pomeriggio a Messina e provincia.

  • I carabinieri dopo una serie di indagini hanno scoperto che il traffico di spaccio ha come centro Barcellona Pozzo di Gotto, in particolare nella Vecchia Pescheria e nel litorale nei pressi del complesso turistico di “Portorosa”. A seguito di ciò i militari hanno arrestato Antonino Trovatello 52 enne, Tindara Cannavò 42 enne, Gino Trovatello 24 enne, Antonio Trovatello 21 enne e Salvatore Gitto 24 enne. Nell’abitazione della famiglia Trovatello sono stati trovati circa 4000 euro in banconote di diverso taglio, un bilancino e circa 100 grammi di hashish. Si presume che la famiglia Trovatello gestisca dalla propria abitazione una florida attività di spaccio di sostanze stupefacenti nel territorio di Merì. Nell’abitazione di Salvatore Gitto sono stati invece ritrovati una pianta di canapa indiana un bilancino e una grande quantità di marijuana. Tutti sono stati posti agli arresti domiciliari. 

Tindara Cannavò     Salvatore Gitto Antonino Trovatello     Antonio Trovatello   Gino Trovatello

  • Inoltre un minore è stato trovato in possesso di numerose dosi di marijuana nascoste all’interno di un televisore e di tutto il necessario per allestire una vera e propria serra: impianti di illuminazione e di irrigazione temporizzati, concime, piante e numerosi semi di canapa indiana. Il giovane è stato così arrestato e messo agli arresti domiciliari.

Commenti