Succede a Catania e provincia: 31 maggio MATTINA

Succede a Catania e provincia: 31 maggio MATTINA

CATANIA – Ecco le operazioni condotte da carabinieri e polizia a Catania e provincia:

  • I carabinieri della compagnia di Catania “Piazza Dante” hanno arrestato 24enne catanese Simone Consolo responsabile di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.
    Tanti, troppi clienti si alternavano ieri sera al cospetto del pusher, così da risaltare agli occhi attenti degli uomini del nucleo operativo in servizio anticrimine a San Cristoforo. Dopo averne monitorato una serie di cessioni, i militari sono intervenuti interrompendo la compravendita e scoprendo il nascondiglio da dove attingeva la droga da vendere. La perquisizione della cavità ha consentito il rinvenimento e sequestro di 700 grammi circa di cocaina, di cui una cospicua parte ancora in pietra (pura) da tagliare e lavorare, circa 100 grammi di marijuana e un bilancino di precisione e del materiale utilizzato per il confezionamento degli stupefacenti. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Catania Piazza Lanza.
Simone Consolo, anni

Simone Consolo, 24 anni

  • I carabinieri della stazione di Catania Nesima hanno arrestato il 33enne catanese Vincenzo Angelo Marchese, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dal Tribunale di Catania. Condannato dai giudici etnei per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, reato commesso a Catania nel 2015, sconterà nel carcere di Catania Piazza Lanza la pena decretata, equivalente ad 3 anni, 8 mesi e 10 giornidi reclusione.
Vincenzo Angelo Marchese, anni

Vincenzo Angelo Marchese, 33 anni

  • Ieri sera i carabinieri della compagnia di Paternò hanno arrestato il 33enne Giuseppe Uccellatore, di Paternò,destinatario di un ordine per la carcerazione emesso dal Tribunale di Catania. L’uomo è stato condannato per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, reato commesso a Belpasso nell’agosto del 2015, e dovrà espiare la pena residua di 10 mesi e 14 giorni di reclusione nel carcere di Catania Piazza Lanza.
  • I carabinieri di Paternò hanno denunciato ieri sera un pregiudicato paternese recidivo di 23 anni fermato alla guida del proprio veicolo senza la patente
  • I carabinieri di Paternò hanno segnalato  alla Prefettura di Catania alcuni giovani del posto che, fermati e perquisiti, avevano addosso delle dosi di marijuana per uso personale e sequestrato un decina di motocicli poiché i conducenti non indossavano il casco protettivo.
    Numerose le sanzioni amministrative applicate in base al codice della strada per l’ammontare di circa 9.000 euro.
  • Ieri, nel quadro dei servizi straordinari predisposti per contrastare efficacemente i reati contro il patrimonio, gli illeciti al codice della strada e i reati in materia di armi e stupefacenti, è stato effettuato un mirato servizio di controllo del territorio, effettuati con posti di controllo, fissi e mobili, e pattugliamento dei quartieri ad alta densità criminale. Nel corso del servizio, effettuato da 3 equipaggi del commissariato sezionale “Nesima”, sono state identificate 39 persone, controllati quattro veicoli, effettuati due posti di controllo, elevati tre verbali al codice della strada, ritirata una carta di circolazione, eseguito un fermo amministrativo e controllati tre esercizi commerciali.

Commenti