Succede ad Agrigento e provincia: 10 febbraio MATTINA

Succede ad Agrigento e provincia: 10 febbraio MATTINA

AGRIGENTO – Carabinieri: i fatti di cronaca più importanti di questa mattina ad Agrigento e provincia.

  • Ieri, i carabinieri hanno perquisito un’abitazione e, insospettiti dall’eccessiva presenza di elettrodomestici allacciati alla rete elettrica dell’abitazione, hanno abbassato la levetta del contatore. Con stupore, però, la corrente continuava ad alimentare ogni cosa. Grazie all’aiuto dei tecnici dell’Enel si è potuta scoprire la manomissione del contatore attraverso un bypass attaccato direttamente alla rete elettrica. Arrestato ai domiciliari un sessantaduenne. 
  • I carabinieri hanno denunciato un ventiquattrenne a seguito di un sinistro stradale con altra vettura perché risultato positivo all’alcol test. Oltre a lui è stato deferito anche un trentacinquenne rumeno, colto in flagrante mentre colpiva senza ragione alcune vetture con un bastone di 68 centimetri.
  • Deferiti presidente e direttore generale di impresa in zona industriale di Aragona per aver realizzato un soppalco ed annessa tettoia in legno per 50 metri quadrati circa senza richiedere alcuna autorizzazione.
  • Ventottenne aragonese sorpreso a seguito perquisizione personale e veicolare in possesso di 0,2 grammi circa di sostanza stupefacente del tipo hashish, nonché una spinello già confezionato con la stessa sostanza.
  • Ieri notte, i carabinieri della Stazione di Palma di Montechiaro, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno arrestato: Dan Rotaru, 24 anni, disoccupato di nazionalità romena residente a Butera (CL), poiché responsabile del reato di furto aggravato in abitazione. Il ragazzo è stato colto a rubare nella casa estiva di un imprenditore palmese.

Commenti