Ancora sbarchi in Sicilia: 1.080 migranti tra Palermo e Catania

Ancora sbarchi in Sicilia: 1.080 migranti tra Palermo e Catania

PALERMO – Nuovo sbarco questa mattina di altri 724 migranti.

Si tratta nel dettaglio di 596 uomini, 89 donne (di cui 30 in gravidanza) e 53 minorenni non accompagnati, salvati nel mar Mediterraneo. La nave Vos Prudence di Medici Senza Frontiere ha attuato le prime operazioni al molo Quattro Venti.

Sono persone provenienti da Bangladesh, Burkina Faso, Benin, Camerun, Egitto, Gambia, Ghana, Guinea, Kenya, Liberia, Libia, Mali, Marocco, Nigeria, Niger, Pakistan, Senegal, Sudan e Siria che sono state già visitate dai medici dell’Asp e scortate sulla banchina da agenti di Polizia, Guardia di finanza e Capitaneria di Porto, insieme ai volontari della Croce Rossa e della Caritas.

Nel porto di Catania, contemporaneamente, la nave Kustbevakningen – appartenente alla Guardia Costiera svedese – ha portato in salvo altri 356 migranti che erano stati salvati nelle scorse ore sempre nel Mar Mediterraneo, insieme a otto cadaveri recuperati su alcuni gommoni al largo della Libia.

In base alle prime informazioni, le vittime sarebbero sei donne e due uomini. Sono però ancora in corso le operazioni di sbarco e di trasferimento dei sopravvissuti in altre regioni d’Italia. La polizia e la Procura di Catania hanno anche aperto un’inchiesta per identificare eventuali scafisti responsabili dello sbarco e provare a stabilire la dinamica e la causa del decesso delle 8 vittime.

Commenti