Palanesima, quattro ladri arrestati per furto della ringhiera

Palanesima, quattro ladri arrestati per furto della ringhiera

CATANIA – Continuano i furti, gli atti vandalici e l’abbandono del Palanesima, uno dei più grandi palasport del meridione. L’impianto, costruito a Nesima nel lontano 1996, un anno dopo ospitò le Universiadi, diventando un palcoscenico importante per lo sport siciliano ma di fatto inutilizzato fino al 2003, quando furono disputate le gare di scherma dei Mondiali Militari. Una inaugurazione ufficiale, avvenuta nel 2004, fece sperare in un futuro per questo spazio che ospitò occasionalmente vari spettacoli ma dopo, invece, seguì un abbandono totale, che ha portato la struttura alla vera e propria devastazione. Nonostante i mille sopralluoghi, le proteste, le denunce, continuano gli atti vandalici e i furti.

L’ultimo in ordine di tempo ieri notte quando una gazzella dell’Arma, durante un servizio di controllo del territorio finalizzato a contrastare reati predatori in genere, ha sorpreso quattro malviventi in via Filippo Eredia mentre cercavano di caricare su un furgone Ford Transit un’inferriata asportata poco prima dal perimetro del palazzetto dello sport “Palanesima”. Si tratta di Rosario NICOSIA, 49 anni, Salvatore RACCUGLIA , 46, Alessandro NICOLOSI, 35, e Agatino Fabio SALATINO, 47 anni, tutti di Misterbianco.

NICOLOSI Alessandro NICOSIA Rosario RACCUGLIA Salvatore SALATINO Agatino Fabio

Per tutti l’accusa è di furto aggravato in concorso. Gli arrestati sono stati posti ai domiciliari, in attesa di essere giudicati con rito direttissimo, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Commenti