Muos: il comitato delle mamme si ribella

Muos: il comitato delle mamme si ribella

NISCEMI – Il Muos è ormai da tempo al centro di numerose polemiche da parte dei siciliani perché metterebbe a serio rischio il benessere dei cittadini che andrebbero ad incorrere in gravi problemi di salute.

Per capire meglio a cosa si va incontro però, è necessario innanzitutto spiegare meglio cosa sia e perché è reputato così tanto pericoloso per il nostro star bene.

Si tratta di un radar militare, di ultima generazione e ad altissima frequenza, mirato alla comunicazione fra le forze militari in movimento. A parlarci del pericolo di queste antenne è il comitato mamme No Muos Sicilia, con Margherita Gualato, Flora Malvè, Maria Evola, Concetta Gualato, Maria Luisa Cicero, Bonina Amato, Silvia Palermo.

Muos: il comitato delle mamme si ribella

Muos: il comitato delle mamme si ribella

Della loro organizzazione ci dicono: “Il Comitato Mamme No Muos Sicilia, vanta una lotta nuova per la realtà in cui viviamo e anche per le modalità con cui è stata portata avanti”.

“Il nostro appello è di smontare definitamente il Muos per vari motivi: la salute dei nostri figli e tutta la popolazione per via delle onde elettromagnetiche che provocano malattie per l’ambiente e soprattutto per le guerre che noi, come mamme e penso tutta la Sicilia e l’Italia, scongiuriamo”.

Continuano dicendoci: “Ci sentiamo tradite dalle nostre istituzioni, dal governo siciliano in primis e da coloro che lo rappresentano, coloro i quali non hanno mai avuto una posizione favorevole per la nostra causa, dal nostro governo centrale che ubbidisce al potere americano sacrificando una Sicilia intera e per ultimo, ma non per importanza, dalla politica locale”.

Ci dicono di essersi ribellate bloccando i mezzi degli operai e dei militari americani anche fisicamente: “Dal gennaio 2013 per circa 6 mesi noi mamme, per evitare che entrassero per completare l’opera all’interno della base americana, facevamo turni che iniziavano alle 4:30 di mattina alternandoci, dopo qualche ora, per quasi tutta la giornata”.

Le mamme ci dicono di aver fatto propaganda in diversi paesi italiani poiché credono nella loro protesta e continueranno imperterrite a mandare avanti la loro lotta. Ci dicono infatti: “Siamo convinte che il Muos sia pericoloso per la salute, per l’ambiente e anche per la pace nel mondo poiché per tutte le guerre che si faranno, verranno utilizzati dei droni che partiranno direttamente dalla Sicilia e che saranno guidati dal Muos; ciò renderà il popolo siciliano complice di morte e disperazione”.

Le mamme del comitato No Muos Sicilia ci lasciano così: “Ci muoviamo e continueremo a farlo, nello stesso tempo trasmetteremo ai nostri figli i valori di protocollo, quali la legalità, la giustizia, il rispetto di noi stessi e dell’ambiente che ci circonda. I nostri traguardi raggiunti non bastano; il nostro obiettivo è far sapere al mondo intero che qualcuno ha scelto per noi, a discapito della famigerata democrazia”.

 

Commenti