Minacce, calci e pugni ad un vigile urbano per una multa. Aveva parcheggiato l’auto in divieto di sosta

RIPOSTO – Pur di evitare una multa un ragazzo, residente a Giarre, ha pensato bene di picchiare un agente di polizia municipale. 

È successo a Torre Archirafi, frazione di Riposto, dove il ventiseienne aveva parcheggiato la sua auto in divieto di sosta, una Peugeot Ranche. 

Successivamente il vigile urbano, un uomo di 56 anni, si è diretto verso l’auto per prendere la multa. Il proprietario in un primo momento ha cercato di opporsi alla sanzione e subito dopo accecato dalla rabbia ha minacciato e aggredito con calci e pugni l’agente e poi è scappato.  

Il cinquantaseienne, dopo aver segnalato ai carabinieri l’accaduto, è stato trasportato  all’ospedale di Acireale dove gli è stato riscontrato un trauma contusivo al labbro.

I militari, attraverso le indagini, hanno scoperto che il furgoncino della Peugeot era intestato ad una società e successivamente hanno fermato l’aggressore proprio mentre rincasava con lo stesso mezzo. 

Il ventiseienne è stato arrestato e dopo posto ai domiciliari in attesa di essere giudicato con rito per direttissima. 

Commenti