“Insieme per Fabio”: così Alimena ricorda l’eroico padre morto per salvare il suo bambino

“Insieme per Fabio”: così Alimena ricorda l’eroico padre morto per salvare il suo bambino

ALIMENA – Il prossimo 8 dicembre (ore 21) il comune di Alimena organizzerà una serata di beneficenza dedicata alla memoria di Fabio Oddo, giovane padre che ha sacrificato la sua vita per salvare quella del figlioletto.

Insieme per Fabio“, questo è il nome dato alla serata, sarà ospitata dai locali della palestra comunale di Alimena in cui si esibiranno gratuitamente diversi artisti. I proventi realizzati dalla vendita dei ticket andranno tutti devoluti alla giovane vedova dell’eroico genitore, la quale partorirà a breve. Il denaro sarà poi destinato alla costituzione di un fondo che vedrà come unici beneficiari i figli di Fabio Oddo.

L’uomo perse la vita lo scorso 2 novembre all’età di 38 anni: nell’appartamento dove viveva con il resto della sua famiglia e dove per disgrazia si era trasferito da poco, era infatti scoppiato un incendio. Fabio, noncurante del pericolo, ha salvato il figlio di 5 anni buttandogli addosso dell’acqua, avvolgendolo negli stracci bagnati, gettandosi dalla finestra facendogli scudo con il suo stesso corpo. La moglie era incinta di pochi mesi. Nell’incidente hanno perso la vita Fabio Oddo ed i genitori (Francesco Paolo Oddo e Maria Domenica Placentino).

Mari Albanese, assessore alla cultura di Alimena, si è così pronunciata circa la serata organizzata in memoria del povero Fabio: “Abbiamo pensato a una serata dedicata alla memoria di Fabio, il padre coraggioso che ha sacrificato la propria vita per l’amore verso i figli: e infatti, i fondi che raccoglieremo saranno destinati proprio al futuro dei suoi bambini. Un’idea, nata subito dopo la tragedia, che è stata accolta con generosità dai tanti artisti siciliani che hanno dato la propria adesione e che raggiungeranno Alimena per dare il loro supporto. L’ingresso prevede un contributo e l’entrata sarà garantita fino ad esaurimento posti“.

Alvise Stracci, sindaco della località palermitana, ha poi chiosato: “Ci auguriamo che la serata possa incontrare la partecipazione di quanti hanno a cuore le sorti di questa sfortunata famiglia. Insieme al sostegno degli artisti, serve anche quello del comprensorio madonita e non solo“. Un pensiero quest’ultimo facilmente condivisibile.

Commenti