Tremila migranti nel Mediterraneo: ondata dalle proporzioni immense. Sicilia messa a dura prova

Tremila migranti nel Mediterraneo: ondata dalle proporzioni immense. Sicilia messa a dura prova

SICILIA – Dopo quelli dei giorni scorsi, in Sicilia sono previsti altri sbarchi. Una nuova ondata migratoria sta per “abbattersi” sull’Isola.

Secondo alcune stime, in relazione a quanto emerso dalle richieste di aiuto, si parla di oltre 3000 persone in arrivo sulle coste della Sicilia. I passeggeri si trovano su 4 barconi e 14 gommoni, tutti provenienti dalla Libia. 

In loro soccorso sono state mobilitate le navi “Fiorillo” e “Diciotti” della guardia costiera, una nave norvegese inserita nell’operazione “Triton”, 4 motovedette della capitaneria di porto, mezzi della guardia di finanza e mezzi della marina militare. Un dispiegamento di forze non indifferente, proprio per le proporzioni di questo ennesimo flusso migratorio, che vede in fuga dalle proprie terre tra le 2 mila e le 3 mila persone.

Uno dei più numerosi degli ultimi tempi e, probabilmente, destinato e non rimanere un caso isolato. A seguito dei conflitti nell’area libica, l’arrivo di migranti che fuggono dalle proprie nazioni è in costante aumento. Una situazione sempre più insostenibile, specialmente in chiave europea, e non solo, e per cui bisognerà trovare presto una soluzione.

Intanto, nei prossimi giorni è previsto lo sbarco dei clandestini e, nuovamente, il sistema organizzativo di accoglienza della Sicilia, terra di mezzo per raggiungere il continente, sarà messo a dura prova. Questa volta, più di prima.

Commenti