Firmato protocollo d’intesa tra polizia e Ordine regionale degli psicologi

Firmato protocollo d’intesa tra polizia e Ordine regionale degli psicologi

CATANIA – Un protocollo d’intesa a difesa dei minori. Un patto di collaborazione tra le forze di polizia e gli esperti in tema di psicologia e psichiatria infantile.

Questo l’accordo siglato stamattina dalla questura di Catania, dal compartimento Polizia Postale della Sicilia orientale, dalla Procura distrettuale della Repubblica e dalla Procura della Repubblica del tribunale per i minorenni con l’Ordine degli psicologi della Sicilia.

“Con il protocollo siglato oggi – si legge in una nota della questura – l’ordine degli psicologi si impegna a realizzare e aggiornare un apposito elenco di professionisti esperti nel settore specifico, appositamente formati e con una maturata esperienza professionale nell’ambito della protezione e della tutela dei minori, redatto sulla base di una graduatoria per titoli”.

Si tratta di un accordo, il primo di questo genere in Italia, che rappresenta un valido strumento di lotta e contrasto alla pornografia minorile e allo sfruttamento sessuale dei minori.

Da oggi, dunque, gli organi di polizia e i Pm potranno avvalersi dell’ausilio di esperti in psicologia e psichiatria infantile potendo attingere ad una vasto elenco di professionisti qualificati e di indubbio valore etico-professionale.

In questo quadro, il ruolo del terapeuta si pone come uno strumento efficace per lo studio e l’analisi dei comportamenti dei soggetti implicati in vicende legate ai reati a sfondo sessuale come la pedopornografia e le violenze sui minori.  

L’intesa è stata sottoscritta dal questore Marcello Cardona, dal dirigente della Polizia postale Marcello La Bella, dal procuratore distrettuale Michelangelo Patanè, dal procuratore per i minorenni Caterina Aiello e dal presidente nazionale dell’Ordine degli psicologi Fulvio Giardina.

Commenti