Emergenza neve: drammatica situazione nella Sicilia orientale

Emergenza neve: drammatica situazione nella Sicilia orientale

CATANIA – Il maltempo ha stravolto la Sicilia. A essere colpiti dall’emergenza neve sono stati in particolare la vetta del vulcano Etna e i comuni di Acireale e Fiumefreddo.

A Piano Vetore, zona famosa per gli escursionisti, ben venti persone sono rimaste bloccate a 1.600 metri di quota. La copiosa neve e il giaccio presente sulla strada hanno reso impossibile il rientro dei turisti. I militari del soccorso alpino sono comunque intervenuti portando al sicuro i turisti nella caserma delle Fiamme gialle di Nicolosi.

Tuttavia anche a basse quote la neve ha creato numerosi disagi alla viabilità. L’autostrada A18 Catania – Messina, nel tratto tra Acireale e Giarre, durante la mattinata è stata chiusa ma nel pomeriggio il traffico è stato smaltito.

Il comune di Acireale come molte zone della Sicilia orientale si è svegliato con un suggestivo paesaggio ma gli incidenti registrati stamattina sono stati numerosi, talvolta con feriti, non gravi fortunatamente.

Nella zona di corso Italia, interdetta al traffico per alcune ore, un anziano è scivolato e nella caduta ha sbattuto la testa a terra, ma per fortuna senza gravi conseguenze. Disagi anche in via Saru Spina, dove una vettura è andata a schiantarsi contro un cancello. Nella stessa zona si è verificato un incidente stradale fra un furgone ed un veicolo, sempre a causa del manto stradale ghiacciato, e una donna è rimasta ferita e attualmente si trova ricoverata all’ospedale “Santa Marta e Santa Venera” di Acireale.

A Calatabiano l’incessante e abbondante nevicata delle ultime 48 ore ha creato grossi danni alle coltivazioni. Se nelle prossime ore dovesse persistere l’emergenza neve e ghiaccio, il sindaco Intelisano intende attivare il Centro Operativo Comunale, al fine di monitorare nel migliore dei modi la situazione e programmare possibili interventi a tutela dei cittadini. L’invito resta ancora quello di limitare al minimo gli spostamenti.

Al contrario a Fiumefreddo la viabilità non ha subito disagi e grossi rallentamenti. I cittadini hanno immediatamente limitato gli spostamenti e grazie a ciò non si è verificato alcun incidente. La situazione resta comunque critica dato che i cittadini sono costretti a chiudersi nelle case per la copiosa neve.

Commenti