A Catania “calcione” a barriere architettoniche e culturali

A Catania “calcione” a barriere architettoniche e culturali

CATANIA – In occasione del Fiabaday 2014 le associazioni “Orgoglio Giovanile” e “Come Ginestre” hanno celebrato la seconda edizione dell’evento “Dai un calcione alle barriere…culturali e architettoniche“.

Grazie alla partecipazione di quattro squadre di calcio rappresentanti l’Ordine dei medici, la Capitaneria di porto di Catania, Orgoglio giovanile e Riabilitazione infantile, ha avuto luogo il quadrangolare di calcio con lo scopo di sensibilizzare sull’abbattimento delle barriere architettoniche e culturali, sulla fruibilità universale e la progettazione di ambienti totalmente accessibili secondo i principi della Total Quality e dell’Universal Design, la “progettazione per tutti”, finalizzata all’inclusione sociale e all’uguaglianza nel rispetto della diversità umana, attenta ai bisogni, alle esigenze e ai desideri delle persone.

Il messaggio del Fiabaday 2014 è “Scommettiamo sull’accoglienza!… vinciamo in Total Quality…”. Per la cronaca la vittoria è andata alla Capitaneria di porto.

Commenti