Associazione Mareamico: Scala dei Turchi in balia dell’inciviltà

Associazione Mareamico: Scala dei Turchi in balia dell’inciviltà

REALMONTE – L’associazione Mareamico, ente per la tutela ambientale, ha lanciato in queste ore un accorato appello alla cittadinanza; a quanto pare la Scala dei Turchi, una delle mete turistiche più visitate dell’Agrigentino, è ormai caduta in balia dell’inciviltà.

Moda sempre più diffusa in questo inizio estate del 2015 è quella di piantare i propri ombrelloni nella roccia bianchissima, sporcare con ogni genere di rifiuto il mare antistante, rompere pezzi di marna per portarli a casa quasi come fossero dei souvenir, macchiare le pietre candidissime e quant’altro.

Tutte queste azioni, per quanto comprensibilmente sbagliate, vengono ormai ripetute con una certa regolarità; questa del 2015 infatti è già la seconda denuncia che Mareamico indirizza alle autorità locali per i medesimi disguidi. L’ex sindaco di Realmonte Piero Puccio, chiamato ad intervenire già nell’estate 2014, aveva introdotto alcuni provvedimenti ad hoc, quali ad esempio l’obbligo di pagare delle multe salatissime (500 euro circa) per tutti coloro i quali fossero stati sorpresi a staccare parte della marna per portarla con sé. Purtroppo però tutto ciò non è bastato a tutelare la Scala dei Turchi dall’inciviltà dei suoi visitatori

Commenti