“Aprire confronto sull’allerta meteo”, la riflessione del sindaco di Giarre dopo il nubifragio di ieri

“Aprire confronto sull’allerta meteo”, la riflessione del sindaco di Giarre dopo il nubifragio di ieri

GIARRE – “Bisogna mettere i sindaci, l’istituzione che si trova in prima persona a fronteggiare le emergenze e le criticità dovute al dissesto idrogeologico del territorio, nelle condizioni di fornire risposte ai cittadini che non siano contraddittorie o che risultino poco comprensibili, sia dal punto di vista delle procedure d’emergenze che della gestione della messa in sicurezza del territorio”

Con queste parole, Roberto Bonaccorsi, sindaco di Giarre, chiede, a nome anche degli altri sindaci, alla protezione civile di aprire un confronto sul tema dell’allerta meteo affinché si possano ridurre al massimo i margini di errore nelle scelte compiute dalle autorità. 

Errori che invece, purtroppo, ieri, nella giornata del grande nubifragio che si è abbattuto sull’area del catanese e della fascia jonica della Sicilia orientale, non sono stati evitati.

Infatti, l’allerta della protezione civile era arancione e, conseguentemente, nessun sindaco ha ordinato la chiusura delle scuole o ha invitato i suoi cittadini ad evitare di uscire di casa e di limitare al minimo indispensabile gli spostamenti.

Ad Acireale, invece, “a seguito degli eventi meteorologici avversi che hanno interessato la Sicilia Orientale e soprattutto la costa ionica, su richiesta della Protezione Civile è stato attivato il Gruppo Lavoro Forre del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico Sicilia”. A darne notizia è il Soccorso alpino che spiega: “I tecnici del Cnsas hanno effettuato dei sopralluoghi, su indicazione del geologo della PC lungo le pareti della Timpa, l’estesa parete lavica su cui insiste Acireale, interessata da eventi franosi”. Il Cnsas sarà operativo anche domani anche in Sicilia Occidentale per attività di soccorso e supporto alla Protezione Civile

E spostandoci a Palermo, sono diversi gli alberi caduti, uno dei quali ha bloccato la strada, ma ci sono stati anche allagamenti e auto in panne. È il bilancio del forte temporale che nella tarda serata di ieri ha colpito il capoluogo siciliano.

In particolare, due alberi sono caduti, a San Martino delle Scale, e in Contrada Pietratagliata, a Monreale, provocando problemi alla circolazione.

I vigili del fuoco hanno già provveduto a rimuovere i due alberi e la circolazione è tornata regolare. Così come in via Ugo La Malfa, dove ieri sera, si sono allagati dei sottopassaggi. Ma anche qui la situazione è tornata alla normalità. La pioggia continua a cadere sul palermitano ma meno copiosa della notte scorsa.

Commenti