Agrigento, M5S in campo in difesa dei diritti degli studenti disabili

Agrigento, M5S in campo in difesa dei diritti degli studenti disabili

AGRIGENTO – Ogni giorno, da quattro anni, un ragazzo agrigentino insieme con il padre deve sopportare i disturbi arrecati dall’inefficenza del Comune, unicamente a causa del possesso di una carrozzina per disabili. Il Movimento Cinque Stelle sostiene la richiesta di giustizia.

Da quattro anni Pierpaolo, giovane disabile, per arrivare all’interno dell’aula scolastica deve salire una dozzina di gradini. Se non fosse per la volontà del padre e del personale ATA che ogni mattina sollevano la carrozzina per far entrare il ragazzo nell’istituito quegli scalini per Pierpaolo sarebbero un muro invalicabile.

Nel settembre 2011, all’iscrizione del ragazzo, il dirigente scolastico aveva immediatamente segnalato al Comune la necessità di realizzare le strutture necessarie per rendere più semplice e dignitoso l’accesso a scuola allo studente.

Reclami e altre lettere sono state inviate agli uffici comunali nel corso degli anni successivi ma senza alcun intervento.

Diversi i colloqui tra il padre del ragazzo, Michelangelo Giuffrè, e il personale del Comune che fino ad ora lo hanno fatto sentire solo preso in giro: “Quelli del Comune mi hanno persino promesso un ascensore, all’esterno della scuola, non appena completati i lavori della facciata”.

Poco tempo fa il Comune ha affrontato un’altra problematica identica, riguardante una studentessa disabile. I genitori hanno dovuto chiedere al Tar un po’ di giustizia per far sì che il Comune si mobilitasse.

Il Movimento Cinque Stelle sta seguendo l’accaduto e domanda: “Se a Pierpaolo nessuno sino ad oggi ha costruito uno scivolo, a cui ha diritto, o se nessuno al Comune di Agrigento ha pensato ad una qualunque soluzione per permettergli di raggiungere la scuola senza affrontare tali umiliazioni, di chi è la colpa?“.

La lotta del padre di Pierpaolo è in atto anche “per gli altri ragazzi che potranno trovarsi ad affrontare l’identica via crucis in futuro”.

In aggiunta, il Movimento Cinque Stelle sta continuando a chiedere al sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, di trovare il modo di abbattere queste barriere architettoniche. Infine augura una maggiore vigilanza affinchè questi diritti vengano garantiti agli studenti disabili.

Commenti