Percepisce il Reddito ma è condannato per mafia: card sequestrata, circa 10mila euro recuperati

Percepisce il Reddito ma è condannato per mafia: card sequestrata, circa 10mila euro recuperati

CORLEONE – La Guardia di Finanza di Corleone, comune in provincia di Palermo, avrebbe denunciato un uomo condannato per mafia perché percepiva indebitamente il reddito di cittadinanza. Il soggetto sarebbe sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di soggiorno a Corleone.


Nonostante ciò sembrerebbe che sia riuscito a richiedere e a ottenere dall’Inps la cosiddetta carta gialla, con la quale avrebbe percepito il reddito da aprile 2019. In quanto sottoposto a misura cautelare e condannato in via definitiva per reati legati al crimine organizzato, l’uomo non avrebbe potuto percepire il sussidio per legge.


Le indagini delle Fiamme Gialle hanno fatto luce su quanto fatto dal condannato e avrebbero portato i finanzieri a sequestrare la card gialla in suo possesso.


Inoltre, i finanzieri avrebbero segnalato la situazione all’Inps, che procederà con la revoca del beneficio e il recupero del totale del denaro erogato dall’attivazione del reddito: una somma pari a 9.800 euro.



Immagine di repertorio