Il Trapani attende l'incognita Vicenza

Il Trapani attende l’incognita Vicenza

Il Trapani attende l’incognita Vicenza

TRAPANI – Al “Provinciale” il Trapani di mister Boscaglia affronta il ripescato Vicenza in una partita da non sottovalutare. I veneti allenati da Giovanni Lopez, infatti, sebbene distratti dal mercato, per il quale hanno avuto una proroga eccezionale fino al 15 settembre, e dalla voglia di creare una squadra competitiva per la serie cadetta, rappresentano un’assoluta incognita.


“Il Vicenza conosce molto bene la serie B, è una realtà a cui sono abituati” – ha dichiarato Boscaglia in conferenza stampa. “Noi abbiamo più da perdere che da guadagnare domani. Il ripescaggio ha dato loro un morale altissimo. Nonostante abbiamo cambiato molto dello “zoccolo duro” dell’anno scorso, siamo una squadra dalle grandi qualità tecniche e umane, ma siamo ancora alla ricerca della formazione migliore”.


Il tecnico granata ha, poi, fatto il punto sulla condizione fisica e mentale della rosa. “Nadarevic rientra, mentre Barillà ha avuto un problemino. Stiamo lavorando per garantirci una maggiore solidità difensiva, mentre sull’assetto offensivo abbiamo già lavorato abbastanza, c’ è solo da trovare il giusto equilibrio. Voi considerate la singola partita, io devo guardare alla stagione. Ci sono giocatori importanti come Scozzarella e Ciaramitaro che ancora sono al 50/60%”.

Non manca poi una stoccata ai giornalisti:Se squadra, staff tecnico e società sono cresciuti in questi anni, questo non vale per voi. In serie A, B e Lega Pro mai nessuno si permette di entrare nel campo di calcio dove la squadra si allena”.

Per quanto riguarda, infine, gli undici titolari che scenderanno in campo domani, mister Boscaglia sembra intenzionato a riconfermare gli stessi giocatori che hanno ben figurato a Pescara, con Abate che affiancherà Mancosu, alla ricerca del primo gol stagionale.

Foto: trapanicalcio.it