Non c’è pace per il Trapani, granata deferiti per non aver rispettato i protocolli sanitari anti Covid-19

Non c’è pace per il Trapani, granata deferiti per non aver rispettato i protocolli sanitari anti Covid-19

TRAPANI – Sembrano non avere fine i problemi per il Trapani, club siciliano di Serie C da diverse settimane in balia di gravissime difficoltà societarie.


Dopo la sconfitta a tavolino per 3-0 comminata nelle scorse ore a causa della mancata disputa del match di coppa Italia di ieri contro il Brescia, il team granata è stato deferito dal procuratore federale al Tribunale Federale Nazionale, sezione disciplinare, per non aver rispettato quanto previsto dai protocolli sanitari finalizzati al contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.


Il deferimento, per responsabilità oggettiva, è arrivato al termine delle verifiche eseguite da un team di ispettori della Procura Federale.

Colpiti dalla sanzione anche tre tesserati: gli ex presidenti del cda e rappresentanti legali del club all’epoca dei fatti Giuseppe Pace e Monica Pretti e il responsabile sanitario all’epoca dei fatti Giuseppe Mazzarella. I deferimenti riguardano le violazioni accertate con le visite ispettive compiute nei giorni 25 giugno, 22 luglio e 13 settembre scorsi.

Immagine di repertorio