Il cadavere dell’uomo ritrovato al Lungomare è di Paolo Vinci

Il cadavere dell’uomo ritrovato al Lungomare è di Paolo Vinci

MARSALA – È Paolo Vinci, 62 anni, l’uomo rinvenuto ieri priva di vita al Lungomare Florio di Marsala (Trapani).

La vittima è stata trovata riversa a terra, con accanto lo scooter – un Piaggio Beverly – e il casco. A dare l’allarme era stato un passante.


Il 62enne viveva da tempo in Germania, anche se spesso tornava in città.

Sulle cause di quanto accaduto è ancora mistero.

Dalle prime informazioni trapelate, pare che il cadavere presentasse ferite profondissime.

Tra le ipotesi più accreditate rispetto al decesso, ci si concentra su un probabile incidente autonomo, dovuto o a un malore dell’uomo o una distrazione che lo avrebbero portato a perdere il controllo del mezzo e a schiantarsi al suolo, morendo poco dopo.

Non tramonta il pensiero però, che in realtà Vinci possa essere stato vittima di un tragico scontro con un altro mezzo, con il conducente che non si è fermato a prestare soccorso. A rendere credibile questa ipotesi sono proprio le condizioni della moto che, ad occhio, sembrano aver subìto un impatto molto forte da più parti, come se avesse carambolato o come se fosse stata schiacciata.

Elementi, questi, su cui si sta indagando.