Stupro Tre Fontane, tre condanne e un’assoluzione per la violenza sessuale della 18enne vittima del branco

Stupro Tre Fontane, tre condanne e un’assoluzione per la violenza sessuale della 18enne vittima del branco

CAMPOBELLO DI MAZARA – Condannati tre dei quattro giovani che erano stati arrestati lo scorso aprile con l’accusa di aver violentato a Campobello di Mazara (Trapani) una ragazza di 18 anni.

Sono sei gli anni di reclusione che dovranno scontare i due cugini Francesco ed Eros Biondo, rispettivamente di 24 e 23 anni.


Condannato a cinque mesi e mezzo il 20enne Giuseppe Titone, mentre è stata assolto il 21enne Dario Caltagirone. Questi due erano stati posti gli arresti domiciliari.

La vittima dello stupro “collettivo” ha denunciato l’accaduto, raccontando di essere stata violentata all’interno di una villetta della frazione balneare di Tre Fontane.

La ragazza avrebbe spiegato di essersi trovata sul luogo poiché sarebbe stata invitata a una festa a cui avrebbero dovuto partecipare – in base a quanto le era stato detto – sia ragazzi sia ragazze, ma una volta giunta lì avrebbe trovato solo maschi.

A seguito di un rapporto consensuale con uno dei giovani, quest’ultimo avrebbe esortato gli altri ad abusare della 18enne. L’artefice dello stupro sarebbe stato solo uno tra loro, mentre gli altri avrebbero assistito alla violenza.

Foto di repertorio