Pescatori siciliani sequestrati in Libia, Papa Francesco li ricorda durante l'Angelus: "Preghiamo per loro"

Pescatori siciliani sequestrati in Libia, Papa Francesco li ricorda durante l’Angelus: “Preghiamo per loro”

Pescatori siciliani sequestrati in Libia, Papa Francesco li ricorda durante l’Angelus: “Preghiamo per loro”

MAZARA DEL VALLO –Desidero rivolgere una parola di incoraggiamento e di sostegno ai pescatori fermati da più di un mese in Libia e ai loro familiari. Affidandosi a Maria Stella del mare mantengano viva la speranza di poter riabbracciare presto i loro cari“.


È quanto detto da Papa Francesco durante il consueto Angelus domenicale, in riferimento alla vicenda che vede coinvolti i pescatori siciliani di Mazara Del Vallo, sequestrati in Libia a inizio settembre.


Papa Francesco ha inoltre sollecitato i fedeli a pregare “in silenzio per i pescatori e per la Libia“.

I pescatori di Mazara Del Vallo sono al centro di una profonda querelle che contrappone il Governo italiano e Khalifa Belqasim Haftar, generale dalle autorità del Consiglio nazionale di transizione libico, per la richiesta della loro liberazione.

Immagine di repertorio