Morto Leonardo Bonafede, boss mafioso di Campobello di Mazara: domani i funerali in forma privata

Morto Leonardo Bonafede, boss mafioso di Campobello di Mazara: domani i funerali in forma privata

CAMPOBELLO DI MAZARA – Si è spento all’età di 88 anni, Leonardo Bonafede, il boss storico di Campobello di Mazara, che si trovava a casa per via delle gravi condizioni di salute in cui versava nonostante il fine pena fissato al 2023.


Domani i funerali che, secondo quanto disposto dalla Questura di Trapani, si celebreranno in forma privata, così come previsto anche per altri capi mafiosi.

Conosciuto con il diminutivo di “Nardo”, Leonardo Bonafede è stato protagonista di diversi episodi criminali a stampo mafioso, delitti contro la persona, il patrimonio, in materia di armi ed altro.


La Corte d’Assise d’Appello di Palermo, con una sentenza divenuta definitiva nel 2003, aveva individuato il suo inserimento all’interno di Cosa Nostra, condannandolo a 12 anni di reclusione nel carcere di Lecce.

A questa seguì, nel 2010, il sequestro di alcuni beni e, in parte, però, questi furono restituiti 2 anni dopo alla famiglia del boss.

Ma nell’identikit criminale di Leonardo Bonafede si aggiunge anche, nell’ultimo grado di giudizio, l’aggravante di aver ricoperto un ruolo di spicco, come promotore, all’interno dell’organizzazione criminale con una condanna a 14 anni di reclusione e 3 di libertà vigilata, oltre all’interdizione perpetua dai pubblici uffici e l’interdizione legale durante la pena (il cui fine era previsto per il 2023).