Migranti, nave con 36 profughi davanti Trapani. Musumeci non ci sta: “Grave se Roma consente sbarco”

Migranti, nave con 36 profughi davanti Trapani. Musumeci non ci sta: “Grave se Roma consente sbarco”

TRAPANI – La Aita Mari, nave della ong basca “Salvamento maritimo humanitario”, si troverebbe davanti alle coste di Trapani.


A bordo dell’imbarcazione ci sarebbero 36 migranti soccorsi domenica scorsa in acque Sar maltesi. Otto dei presenti all’interno della nave sarebbero stati evacuati a Lampedusa per ragioni sanitarie. “Le condizioni delle persone salvate rimangono ai limiti“, spiega la ong.

La Aita Mari starebbe provando a seguire la stessa rotta della Alan Kurdi, i cui migranti sono stati trasferiti sul traghetto Rubattino per la quarantena davanti al porto di Palermo. Lo stesso destino potrebbe toccare ai profughi presenti all’interno della Aita Mari.


Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, si è espresso in merito alla questione dell’Aita Mari: “Il governo della Regione Siciliana dice no all’approdo della nave dell’Ong spagnola AITA MARI – Proyecto Maydayterraneo con a bordo una quarantina di migranti e diretta al porto di Palermo. Sarebbe grave se Roma consentisse lo sbarco di queste persone, dopo il rifiuto di altri Paesi dell’Unione Europea, in un’Isola che vive con alta tensione gli effetti dell’emergenza epidemica“.

Fonte immagine Facebook – Nello Musumeci