Il grande dolore di Pantelleria, le vittime sono Giovanni Errera e Francesco Valenza. Oggi lutto cittadino

Il grande dolore di Pantelleria, le vittime sono Giovanni Errera e Francesco Valenza. Oggi lutto cittadino

PANTELLERIA – Sono ore di lacrime e dolore quelle che si stanno vivendo a Pantelleria, all’indomani del passaggio della terribile tromba d’aria che ha colpito l’isola siciliana in contrada Campobello, provocando ingenti danni e la morte di due persone.

Le vittime, due residenti del posto, sono Giovanni Errera, di 47 anni, vigile del fuoco del distaccamento isolano e fuori servizio al momento della tragedia, e Francesco Valenza, pensionato di 86 anni.


Entrambe le persone decedute si trovavano lungo la stessa strada costiera e sono state investite in pieno dal violento fenomeno meteorologico che si è abbattuto a Sud della Sicilia. La tragedia si è consumata lungo la strada che conduce al lago di Venere.

Le due salme, a seguito del ritrovamento, sono state successivamente trasferite all’obitorio dell’ospedale “Bernardo Nagar”.

Il transito della tromba d’aria sull’isola ha provocato anche il ferimento di nove persone. Quattro di queste, al momento, si troverebbero in gravi condizioni di salute. Risulterebbero anche dei dispersi. Sarebbero dieci, invece, le auto coinvolte che sono state sbalzate e fatte andare fuori strada.

Così come testimoniato dai vigili del fuoco, sull’isola si contano anche numerosi pali divelti, tetti danneggiati e alberi abbattuti. I volontari della Protezione civile regionale hanno dato supporto ai pompieri, i quali hanno scavato per tutta la notte nelle aree colpite.

Nel frattempo l’amministrazione comunale di Pantelleria, con a capo il sindaco Vincenzo Campo, ha proclamato il lutto cittadino per la giornata di oggi, sabato 11 settembre.

Rinviato il concerto di Fabio Concato che verrà recuperato in un’altra data, mentre nella giornata odierna verranno anche esposte bandiere a mezz’asta. Nel giorno dei funerali delle vittime gli esercizi commerciali abbasseranno le serrande.

Fonte foto: Twitter – Vigili del Fuoco