Quando un impero vacilla: da Cambridge Analytica ai down delle App, quanti problemi per Zuckerberg - Newsicilia

Quando un impero vacilla: da Cambridge Analytica ai down delle App, quanti problemi per Zuckerberg

Quando un impero vacilla: da Cambridge Analytica ai down delle App, quanti problemi per Zuckerberg

Quattro giorni fa un evento ha creato il panico in quasi tutto il mondo del web. Le tre App con a capo il colosso Mark Zuckerberg (Whatsapp, Facebook e Instagram) sono andate in down per la seconda volta nel giro di un mese.

Il down per un’applicazione è una sorta di blocco. Il social va completamente in tilt e i problemi riscontrati vanno da forti rallentamenti  a blocchi totali delle piattaforme interessate.



Il 13 marzo scorso infatti, i tre social più utilizzati al mondo hanno registrato il down più duraturo della storia, con ben 14 ore di inattività. Ai tempi il malfunzionamento fu attribuito a una modifica nella configurazione del server, ma i dubbi rimangono. D’altronde gli utenti non avrebbero ricevuto alcun avviso riguardo possibili malfunzionamenti.

Il secondo episodio ha fatto ulteriormente affiorare il sospetto che qualcosa non va nell’impero di Zuckerberg ultimamente. Ecco che allora vengono fuori le ipotesi più disparate, tra le quali spicca quella di un attacco hacker.


Questo fantomatico hackeraggio sarebbe il seguito di quanto accaduto lo scorso anno con lo scandalo Cambridge Analytica. Secondo quanto emerso dall’inchiesta, Facebook avrebbe usato dati sensibili degli utenti non seguendo le norme vigenti.

Lo scandalo ebbe conseguenze terribili per l’impero di Zuckerberg. Dal crollo dei titoli in borsa, fino all’abbandono di tutti i co-fondatori delle imprese coinvolte nelle tre maggiori acquisizioni di Facebook. Lasciarono la “barca”: Brian Acton e Jan Koum (Whatsapp), Kevin Systrom e Mike Krieger (fondatori di Instagram) e Brendan Iribe (co-fondatore di Oculus).

I possibili attacchi hacker, dunque, sarebbero mirati a dimostrare falle nei sistemi e a creare ancora più danni all’inventore di Facebook.

Dal 2018 fino a ora le cose non sono andate per il meglio a Zuckerberg. Che sia il segno di un’imminente caduta del suo impero oppure solo una serie di episodi isolati e casuali?

Fonte immagine Facebook

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.