Instagram Reels arriva in Italia, nuova frontiera per l’intrattenimento degli utenti: audio, velocità ed effetti che ricordano TikTok

Instagram Reels arriva in Italia, nuova frontiera per l’intrattenimento degli utenti: audio, velocità ed effetti che ricordano TikTok

PALERMO – Instagram le sta sperimentando proprio tutte: se un mese fa circa ha iniziato a testare i profili di alcuni utenti per sperimentare un’intera sezione dell’app da dedicare alle storie, da pochissimi giorni si è aggiornato con nuovi video. Si chiamano Reels e no, non corrispondono alle stories che già conosciamo, ma costituiscono una nuova frontiera del social network, che apre a una ulteriore modalità di intrattenimento per i suoi utenti.


A partire dal 5 agosto Instagram Reels ha aperto alla possibilità, anche in Italia, di registrare un mix di clips dalla durata di 15 secondi, che possono essere registrare direttamente dalla stessa applicazione, poi accorpate tra loro e ancora modificate e organizzate attraverso i diversi effetti e le nuove funzionalità offerte da Reels.


Insomma, è più facile a farsi che a dirsi e il cambiamento è immediato ed evidente non appena si apre l’applicazione. I Reels appariranno in primo piano nella sezione di Instagram dedicata alla ricerca video, immagini, persone e altro. Ancor più semplice sarà realizzarli in quanto basterà aprire la sezione e cliccare sul tasto della fotocamera in alto a destra. Ecco che sulla parte sinistra dello schermo appariranno le sezioni Audio, Velocità, Effetti e Timer, tutte funzionalità mai viste prima su Instagram. I video, che siano selezionati dalla libreria o girati sul momento, potranno avere l’audio originale di altri video, subire aumenti di velocità o rallentamenti e inoltre essere allineati gli uni agli altri. Una volta realizzate le clips, ognuno sarà libero di scegliere se pubblicarle come stories o sul feed.


Molti staranno pensando di vivere un deja-vù e in effetti è proprio così, in quanto non è la prima volta che sentiamo parlare di tutto questo. Ci aveva già pensato TikTok, un altro social media che, allo stesso modo, permette agli utenti di realizzare delle vere e proprie coreografie e balletti per strappare qualche like o follower in più o addirittura per provare a sfondare nel mondo dello spettacolo o della televisione, data la portata mediatica che le diverse clip stanno man mano assumendo.



Si tratta infatti di una vera e propria alternativa a TikTok, uno scontro tra titani social. Emblematico il fatto che sia stata sperimentata e messa a punto proprio adesso, dopo che da giorni si sente parlare del fatto che Trump avesse intenzione di bloccare l’utilizzo di TikTok negli Stati Uniti, perché considerato una “minaccia nazionale“. Gli Stati Uniti sono, infatti, tra gli oltre 50 Paesi, insieme all’Italia, in cui dal 5 agosto si è diffuso Instagram Reels.

 Immagine di repertorio