Curiscope e Virtuali-Tee: “Un modo unico e ‘magico’ per esplorare il corpo umano”

Curiscope e Virtuali-Tee: “Un modo unico e ‘magico’ per esplorare il corpo umano”

Chi non ha mai sognato di possedere un paio di occhiali a raggi X che consentano di guardare all’interno del corpo? Oggi, grazie alla realtà aumentata e in particolare alla maglietta Virtuali-Tee, è possibile farlo. Virtuali-Tee è una t-shirt un po’ speciale; se la si osserva bene ha disegnata sopra una cassa toracica umana composta da tanti piccoli QR Code che, una volta inquadrati con uno smartphone dall’app Curiscope, prendono vita, mutando in organi, ossa e vasi sanguigni.


Ed Barton e Ben Kidd, fondatori nel 2017 dell’omonima startup Curiscope, dichiarano: “La realtà aumentata può cambiare il modo in cui apprendiamo l’anatomia umana che, ad oggi, si studia principalmente sui libri; noi vogliamo andare oltre. Virtuali-Tee è un modo unico e ‘magico’ per esplorare il corpo umano”.


Curiscope, però, non si occupa soltanto di questo: dal 2017 vende online (su Amazon Launchpad) il proprio programma per aiutare le startup e, più di recente, ha avviato una collaborazione con il Museo delle Scienze di Londra, dove hanno avuto luogo sessioni di Virtuali-Tee per i bambini.


Inoltre, grazie alla modalità 360 VR è possibile ingrandire organi interni, immergersi nel flusso sanguigno, percorrere l’intestino tenue e galleggiare nei polmoni; il tutto guidati dalla voce di un narratore che spiega il funzionamento di ogni organo. Infine, essendo la maglietta dotata di un cardiofrequenzimetro, dà anche la possibilità di misurare e visualizzare in tempo reale il battito cardiaco.

Disponibile sia per iOS che per Android, l’app Curiscope, insieme alla maglietta (venduta sul sito della startup o su Amazon a circa 30 euro), si candida come valido strumento didattico da affiancare ai libri.