Cosa cercano su Internet i siciliani in quarantena? Ricette, serie tv e... tanto intrattenimento a luci rosse - Newsicilia

Cosa cercano su Internet i siciliani in quarantena? Ricette, serie tv e… tanto intrattenimento a luci rosse

Cosa cercano su Internet i siciliani in quarantena? Ricette, serie tv e… tanto intrattenimento a luci rosse

PALERMO – Le lancette dell’orologio appeso sul muro scorrono senza fretta e le giornate sembrano ripetersi ciclicamente in assenza di novità. Nella stagione della quarantena necessaria per contenere la propagazione del Coronavirus, il tempo si dilata costantemente in attesa di un ritorno alla vita quotidiana.

Difficile pensare se, una volta sconfitto questo nemico invisibile, si tornerà realmente alle abitudini consuete o se si scoprirà una nuova visione del mondo. Nel frattempo i siciliani, così come gli altri abitanti del nostro Paese, si affidano al virtuale per non perdere il contatto con la realtà e cosa accade in questi giorni all’esterno delle mura domestiche.


Le ricerche effettuate su Google dagli utenti siciliani nei giorni seguenti al lockdown riflettono interrogativi in parte comuni a molti, ma non mancano di certo le sorprese. Prendendo in considerazione i dati forniti da Google Trends nel giro dell’ultima settimana relativamente alle “esplorazioni” sul web effettuate nell’isola, in cima ai pensieri di tanti si piazza senza dubbio la necessità di sapere “cosa fare quando si è chiusi in casa“.

Proprio questa è una delle ricerche più effettuate dai residenti in Sicilia, con un boom di click registrati già a partire dal 13 marzo e ulteriori picchi di interesse nelle ore notturne tra il 15 e il 16 marzo e in parte nei giorni seguenti. E c’è chi, effettuando ricerche simili, è riuscito a capire come preparare “l’impasto della pizza” fatta in casa in previsione del weekend.

Per questo argomento si è verificata infatti una forte impennata di ricerche distribuite tra il primo pomeriggio di venerdì 20 marzo e le ore 14 di sabato 21 marzo. Cliccatissime su Google, in tal senso, anche le ricerche sulle “ricette”, con picchi di interesse nel tardo pomeriggio. Picco sorprendente, poi, per la “pasta ncasciata” tanto cara al commissario Montalbano, oggetto di numerose attenzioni la sera di lunedì 16 marzo a Ragusa e Caltanissetta, in contemporanea con la messa in onda televisiva del secondo episodio della nuova stagione.

L’interesse nel tempo per la “pasta ncasciata” di Montalbano – Fonte Google Trends

Altri argomenti di tendenza il testo di “Ciuri Ciuri” (Messina) e la parola “canzone“, cercati in occasione dei vari flashmob musicali inscenati dai balconi per esorcizzare il momento. Non mancano, poi, le ricerche legate alle necessità del momento come “mascherine“, “supermercato” e lo slogan “andrà tutto bene“, quest’ultimo cercato nelle residenze dell’entroterra durante le ore mattutine probabilmente per trovare fiducia e coraggio necessari per affrontare la giornata.

Giochi“, “videochiamata” e “giochi in videochiamata” sono altri termini di tendenza setacciati in diverse località siciliane come Augusta, Avola, Barcellona Pozzo di Gotto e Monreale durante le ore pomeridiane con lo scopo di riuscire a trascorrere delle serate piacevoli con amici, parenti e bambini, seppur a distanza. Leggendo i dati di Google Trends, si scopre anche un “popolo notturno” particolarmente attivo. È tra la mezzanotte e le 4 del mattino che si concentrano le ricerche legate al mondo dell’intrattenimento televisivo e in streaming.

A farla da padrone, infatti, sono “film“, “serie tv“, “Netflix” e molti nomi di opere televisive a puntate. Tra queste risultano gettonatissime “Elite“, “Chernobyl” e “Breaking Bad“, senza dimenticare “La Casa di Carta“. Alle stelle, poi, le ricerche relative a “PornHub“, celebre sito gratuito di video sharing a carattere pornografico che ha recentemente deciso di aprire la propria piattaforma Premium a tutti gli internauti italiani.

L’interesse nel tempo per il termine “PornHub” in Sicilia negli ultimi sette giorni – Fonte Google Trends

Le ore preferite dai siciliani per la fruizione dei contenuti piccanti sono l’una e le due di notte, mentre i più “curiosi” sono i residenti dei piccoli Comuni come Santa Croce di Camerina, Scoglitti, Vizzini, Motta Sant’Anastasia, Ravanusa e Scordia.

Il primo capoluogo di provincia risulta essere Catania, in quattordicesima posizione in classifica, mentre Palermo si piazza solo al venticinquesimo posto. Valori “impazziti” anche per altri termini di ricerca correlati, come i nomi di attrici a luci rosse e le più disparate categorie all’interno delle quali vengono abitualmente catalogati i vari contenuti hard.

Immagine di repertorio