Mariglianese – Catania 1 – 2: sei vittorie e primato in classifica, avanti tutta!

Mariglianese – Catania 1 – 2: sei vittorie e primato in classifica, avanti tutta!

Commento alla fine dell’incontro

Diciamolo subito, non è stata una bella partita con un Catania lento, a volte svogliato, prevedibile nelle manovre e con qualche rossazzurro totalmente avulso dal gioco. Di contro, e non è poco, sesta vittoria consecutiva e – finalmente – primato in classifica. Certo che questo tour de force  comincia a farsi sentire sulle gambe degli uomini di Ferraro, così come le assenze in una formazione che ha un solo risultato a disposizione ad ogni incontro. Sempre azzeccati i cambi che risultano ogni volta vincenti, così come il secondo tempo che si rivela, nuovamente, la frazione di gioco  più congeniale agli etnei. Nemmeno il tempo di rifiatare e già mercoledì ci aspetta il Locri per confermare un primato che da oggi in poi sarà tutto da difendere.


 

Secondo tempo

49′ L’arbitro fischia la fine dell’incontro e sono sei vittorie su sei gare! 

47′ Cori sugli spalti da parte dei cinquecento tifosi etnei

45′ Assegnati 4 minuti di recupero 

40′ Esce Meidana entra Reymond per la Mariglianese 

39′ Ammonito Petrucelli per fallo su un giocatore etneo 

34′ Cambio in entrambe le formazioni: entra Boccia al posto di Forchignone tra gli etnei ed Esposito al posto di Giordano nei biancocelesti 

33′ Punizione da posizione interessante per il Catania, batte Sarao ma la barriera respinge

31′ Ammonito Forchighone per fallo di reazione 

25′ Tiro velleitario di Rapisarda pallone che va alto sulla traversa

19′ Finalmente un tiro di Sarao ma sulle gambe di un avversario. Oggi in ombra l’attaccante etneo

18’Cambio nel Catania entra Bani al posto di Sarno

17′ Giallo a Somma per fallo su un avversario 

12′ Batte il penalty De Luca ed è gol! 

11′ Fallo in area su Rapisarda ed è calcio di rigore 

9′ Cambio nella Mariglianese: Di Dato entra al posto di Mendigutghia autore del pari

8′ Cambio nel Catania: De Luca entra al posto di Lodi

7′ Lodi tra da fuori area ma pallone facile per Lesta

5′ Sarno mette paura in area avversaria con un paio di dribbling ma la difesa avversaria mette in angolo

1′ Batte il calcio d’inizio del secondo tempo il Catania 

 

Commento alla fine del primo tempo

Ritmi lenti, gioco spesso prevedibile e con una Mariglianese tutta racchiusa nella sua metà campo, sono tutti elementi che non danno molte possibilità  per la costruzione di azioni veramente degne di nota.  Due, tre pericoli sotto la porta avversaria è stato il ridotto bottino degli uomini di Ferraro fino al 41′ quando un bel cross di Sarno trova il  piede di Vitale che mette dentro con un tiro il volo. Tutto risolto? No purtroppo, perché Mendigutghia lasciato ( per la seconda volta) solo in area mette in rete un bel colpo di testa così, adesso, sarà tutto da rifare, ma non certo con questi ritmi e questi schemi.

Primo tempo

46′ L’arbitro fischia la fine del primo tempo

46′ Pari della Mariglianese con un colpo di testa di Mendigutghia lasciato colpevolmente solo in area 

45′ Ammonito Rapisarda per fallo su un avversario. Concesso un minuto di recupero

41′ Perfetto cross di Sarno e Vitale mette in rete con un bel destro al volo!

40′ Primo angolo per la Mariglianese colpo di testa di Mendigutghia e Bethers mette  in angolo un pallone diretto all’angolino

36′ Tacco di Sarao vicino la porta ma Lesta è attento e para

35′ Tiro di Castellini che il portiere para alla sua destra vicino al palo

29′ Tiro da fuori area di Castellini che va altissimo sulla traversa

27′ Fallo per la Mariglianese ma il pallone rimbalza sul corpo dell’arbitro che ferma il gioco come da regolamento

24′ Bel tiro di Vitale in porta dopo un bello scambio ma Lesta mette fuori

22′ Angolo per il Catania batte Lodi ma un fallo in attacco rende vano il tutto

19′ Reclamo un fallo in area la panchina etnea ma l’arbitro fa proseguire

16′ Punizione per gli avversari battuta la stessa la palla va alta sulla traversa

14′ Uscita avventata di Bethers che, secondo l’arbitro,  fuori area tocca il pallone con le mani e si becca il cartellino giallo. Proteste della panchina avversaria che richiedeva il cartellino rosso

13′ Primo corner per gli etnei battuto lo stesso Somma prova di testa ma il pallone va alto sulla traversa

9′ Punizione per il Catania ma lo schema non ottiene gli effetti sperati

7′ Tentativo di Lodi dal limite dell’area ma il pallone va fuori per un tiro da dimenticare

2′ Tentativo di Forchignone che tira dal dischetto del rigore  ma la difesa avversaria  respinge

1′ Si comincia batte il calcio d’inizio  la Mariglianese 

14:57  Squadre in campo il Catania indossa per la prima volta la terza maglia quella rappresentativa dell’Etna in eruzione.

Arbitra la signora Silvia Gasperotti (sez. Rovereto), coadiuvata dagli assistenti Giovanni Boato (sez. Padova) e Marco Roncari (sez. Vicenza)

14:35 Bella giornata di sole in quel di Cercola, campo in buone condizioni (terreno sintetico), solo una trentina di tifosi della Mariglianese.

 

MARIGLIANESE (4-4-2): Lesta; Giordano, Ciaravolo, Tosolini, Petruccelli; Monteleone, Massaro, Palumbo, Maydana; Costa, Mendigutxia

Allenatore: Senigagliesi

Novità in formazione, Sarno al posto di De Luca per il resto squadra che vince non si tocca, anche a causa delle numerose assenze.  

La formazione ufficiale del Catania

 

Eroi? no, rossazzurri

Il Piccolo di Cercola avrà oggi il suo pomeriggio di gloria. Difatti, saranno circa cinquecento i tifosi che si assieperanno sugli spalti dell’impianto sportivo del comune della città metropolitana di Napoli, passione pura che ha deciso di affrontare una trasferta che, se rapportata alla categoria, meriterebbe più di una semplice citazione. Chiamarli eroi peccheremmo di melliflua retorica, sono tifosi rossazzurri, quelli che hanno affrontato ben altre insidiose trasferte, quelli che non hanno mai abbandonato la loro squadra. Quindi, nell’eccezionalità dell’evento, tutto nella norma.

 

Catania

La formazione più blasonata del CND girone I incontra oggi la compagine più giovane d’Italia. Nel calcio questo può significare tutto, può significare nulla, l’imprevedibilità è uno dei punti di forza del gioco  più bello al mondo, pertanto: pedalare a testa bassa, giocare come se di fronte ci fosse un’altra blasonata e pensare solo a rimanere a punteggio pieno considerando che qualcuno – leggi Lamezia – proverà a fare lo stesso. In un clima disteso e sempre concentrati su un solo obiettivo, stona non poco la vicenda Jefferson lasciato a casa per… motivi disciplinari, ma forse un tocco di “normalità” è utile per ricordarci che se la perfezione non è di questo mondo, figuriamoci in quello del calcio. Pertanto, pensiamo a raggiungere l’ebrezza di quota diciotto grazie a un filotto di sei vittorie consecutive e vedrete che stasera saranno altri gli argomenti di cui occuparsi, metti che il Santa Maria Cilento riuscisse a scrivere una pagina storica…

 

Amici di NewSicilia.it e tifosi rossazzuri un caloroso saluto da Concetto Sciuto che vi dà il benvenuto alla diretta testuale di Mariglianese – Catania , gara valida per la sesta giornata del campionato di Serie D Girone I