Ricci di mare in via di estinzione, lo dice uno studio: tra le cause il riscaldamento globale

Ricci di mare in via di estinzione, lo dice uno studio: tra le cause il riscaldamento globale

I Paracentotus lividus, a noi tutti comunemente noti come ricci di mare, sono in via di estinzione. A riportare la notizia è uno studio dell’Istituto di ricerca oceanografica e limnologica di Israele pubblicato sulla rivista Aquaculture.


La causa di ciò sarebbe da ricercarsi nell’aumento della temperatura di 3 gradi registrata proprio in quelle zone di mare a causa del riscaldamento globale. Una differenza apparentemente innocua che invece ha sterminato i ricci di mare a causa dello stress che il maggior calore porta alla capacità riproduttiva degli organismi. Una situazione aggravata dal costante aumento dell’inquinamento dell’acqua e dall’arrivo di diverse specie di pesci particolarmente invasive che, mangiando le alghe di cui si nutrono i ricci, li privano del loro cibo.

Trattasi di un problema che va oltre l’aspetto culinario, al quale, peraltro, gli israeliani non sono particolarmente affezionati in quanto i ricci di mare non rientrano nel cibo consentito dalla loro religione. Lo stesso non si può dire per noi italiani!


L’aumento della temperatura del mare e la sua acidificazione non mettono a rischio soltanto i ricci di mare, ma molte altre specie. Il Mediterraneo ha bisogno di una netta inversione di rotta, in fatto di politiche ambientali e climatiche, o insieme ai ricci si vedranno scomparire moltissime altre specie di pesci e mammiferi.

Immagine di repertorio