Pillola del giorno dopo, occorrerà nuovamente la prescrizione medica: errore di stampa o realtà?

Pillola del giorno dopo, occorrerà nuovamente la prescrizione medica: errore di stampa o realtà?

Novità per quanto riguarda la pillola del giorno dopo: l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) sembra rivedere la norma che nel 2016 aboliva la ricetta per le maggiorenne e, in una determina del 10 settembre (pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 24 settembre) fa dietrofront e introdurrebbe nuovamente l’obbligo di prescrizione per le maggiorenni.


Infatti, stando così le cose, il medicinale Norlevo è classificato in base di rimborsabilità C e diventerebbe soggetto a prescrizione medica da rinnovare volta per volta: questa parrebbe essere la nuova disposizione.


Ma è realmente così? In realtà, si tratterebbe di un errore di pubblicazione. Federfarma, infatti, avrebbe annunciato l’invio di una circolare a tutti i farmacisti per precisare che rimane in vigore il doppio regime di erogazione del farmaco: prescrizione medica per le minorenni e senza prescrizione per le maggiorenne.

In origine, era questa la volontà dell’Aifa ma, nella pubblicazione in G.U. ci sarebbe stato un errore di stampa.

Immagine di repertorio